Home Salute e Benessere Psiche Leggere un libro fa bene alla mente e migliora la vita

Leggere un libro fa bene alla mente e migliora la vita

CONDIVIDI

leggere a letto cattive abitudini

 

Leggere un buon libro aiuta la mente ad essere più spigliata, mette in moto il cervello e alimenta la capacità di immaginazione. 

Ci sono persone convinte che la lettura di un libro sia un’inutile perdita di tempo. La verità è che questo semplicissimo gesto apporta dei benefici talmente grandi che neanche ce ne rendiamo conto. Basta pensare a quando da bambini ci raccontavano le favole e l’immaginazione viaggiava ovunque. Ascoltare parole pronunciate ad alta voce mette in moto il nostro cervello e lo aiuta ad immagazzinare le informazioni per creare poi immagini mentali. E’ proprio questo il motivo per cui in età adolescenziale viene consigliato lo studio mediante la lettura a voce alta. Ascoltando le parole pronunciate con la nostra voce si va a semplificare l’apprendimento.

E’ stato constatato che la lettura mantiene giovane la mente e ne contrasta l’invecchiamento, in quanto fortifica la memoria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Relazioni: Leggere ci rende più attraenti agli occhi dell’altro

Perché leggere un libro migliora la vita?

Si dice sempre che Leggere esperienze equivale a viverle. Quando leggiamo un libro a volte succede che ci sentiamo completamente assorbiti e coinvolti dalla storia e dalle esperienze dei personaggi? Questo accade perché il cervello non è grado di distinguere ciò che state pensando o immaginando dalla realtà che state vivendo. per la vostra mente quello che state leggendo è esattamente quello che state vivendo, per cui si crea sintonia tra il libro e chi lo sta leggendo.

La lettura migliora l’empatia di una persona. Leggere profondamente ed immedesimarsi completamente in una storia ci rende in grado di capire quali sono le emozione provate dai personaggi e ci fa provare sensazioni profonde, che replichiamo poi nella vita, migliorando le nostre relazioni. E’ comprovato che chi si avvicina alla lettura già dalla tenera età ha una maggiore predisposizione verso migliori rapporti interpersonali.

L’Università del Sussex ha provato mediante un test a campione che la lettura diminuisce fortemente lo stress in quanto ha effetti distensivi e rilassanti, più di quanti ne abbia la camminata. Inoltre il confronto con le situazioni dei personaggi è assimilabile ad una terapia, la cosiddetta biblioterapia, che può aiutare un individuo a trovare la soluzione ad un determinato problema.

Dunque su quale libro ricadrà la tua prossima scelta?