Home Ricette Brunch domenicale a casa: come organizzarlo? consigli e ricette veloci

Brunch domenicale a casa: come organizzarlo? consigli e ricette veloci

CONDIVIDI
brunch domenicale a casa
Brunch domenicale, come organizzarlo a casa (Istock Photos)

Brunch domenicale a casa: come organizzarlo nel migliore dei modi?

Il Brunch domenicale a casa: come organizzarlo nel migliore dei modi? Il brunch è l’alternativa trendy enogastronomica a stelle e strisce che sta entrando nel cuore degli italiani. Organizzarlo a casa propria con alcune ricette veloci e sfiziose adatte ad un classico brunch domenicale homemade è il miglior modo per passare una domenica in compagnia.

Cos’è il Brunch?

Il Brunch nasce tradizionalmente negli Stati Uniti negli anni ’70 negli alberghi di New York, per soddisfare i capricci di alcuni clienti che pretendevano un’abbondante colazione pur svegliandosi tardi. Ma è negli anni ’80 che si è trasformato in un vero e proprio fenomeno di mondanità. In Italia sta prendendo piede solo negli ultimi anni e solo nelle grande città metropolitane. Ma cos’è il brunch nello specifico? Nasce dalla fusione del breakfast e del lunch (colazione + pranzo) ed è  composto da tutti gli elementi tipici di una colazione dolce, con l’aggiunta di carni fredde, salumi, formaggi, torte  salate e frutta. La sua diffusione è dovuta soprattutto alla comodità di un pasto meno formale di una colazione o un pranzo, assieme alla possibilità di servirsi da un buffet sul quale è lecito proporre qualunque tipo di cibo. Solitamente il brunch viene servito tra le 11:00 e le 15:00 di domenica, quando ci si alza con calma, quando è troppo tardi per la colazione ma ancora troppo presto per il pranzo.   Fare brunch è diventato  una mania negli ultimi anni tra i giovani, un momento di condivisione sociale.  Questa tendenza è estremamente in voga anche tra le nuove famiglie che optano questo modo di relazionarsi a tavola per potersi così concedere un momento di relax e godersi la giornata. Con l’arrivo della stagione primaverile, il Brunch risulterà anche più apprezzato. Si possono organizzare brunch all’aria aperta, magari nei parchi o, perchè no, in casa propria, sbizzarendosi con le tipiche ricette sfiziose e facili da preparare. Vediamo di seguito alcuni suggerimenti da portare in tavola per un Brunch domenicale da sogno.

Leggi anche: Pancake ricetta facile e veloce per una colazione golosa e nutriente

Cosa cucinare per il brunch? idee sfiziose e veloci

brunch domenicale a casa
Brunch domenicale a casa, consigli (Istock Photos)

Le ricette per il Brunch spaziano dal dolce al salato. Dunque basta un pò di fantasia per preparare un branch all’altezza di questo nome.

  • Il pane e le confetture: Come prima cosa non devono mai mancare nel vostro buffet, diversi tipi di pane da servire caldi in un cestino.  Alcuni esempi di tipi ideali di pane sono al latte, ai cereali, ai semi, crakers, grissini, focaccine ma anche croissant sia commerciali che fatti con le vostre mani. Da servire insieme al pane un’ampia scelta di confetture e marmellate (almeno 5 diverse), meglio se casalinghe, servite semplicemente lasciando barattoli e barattolini a disposizione degli invitati. Le confetture che vanno per la maggiore sono quelle agli agrumi, albicocche, psche ma anche più particolari, come quelle pera e zenzero o melograno e fragole, deliziose!  Non dimenticate poi il burro – da servire a temperatura ambiente, no freddo da frigo! –  da spalmare sul pane precedentemente tostato. Una valida alternativa al burro può essere la margarina, più leggera e povera di grassi saturi. Un consiglio, tostate il pane all’ultimo momento, in modo da evitare che, con il tempo, si indurisca notevolmente.  Pane per toast: le migliori ricette per gustarlo
  • Tagliere di formaggi e salumi: una scelta ampia di salumi e formaggi non deve proprio mancare nel vostro brunch. da prediligere formaggi a pasta molle o semi molle, facili da spalmare, ma vanno bene tutti i tipi di formaggio. Per i salumi, molto gettonato il classico salamino ungherese e le salsiccette. Da accompagnare con crostini di pane e ciotoline di miele – per i formaggi – e confettura di pera per esaltare il gusto del fomraggio.
  • frutta fresca e yogurt: prediligete la frutta di stagione ma, non fate mancare i frutti rossi, mirtilli, ribes e prugne, ideali nello yogurt che deve essere possibilmente bianco e naturale.
  • insalata mista: preparate delle piccole ciotole con insalata mista e magari aggiungete anche qualche bocconcino di pollo precedentemente grigliato. Una variante è il Salmone che non può mancare nel vostro buffet.  Anche in questo caso, accompagnate le insalate con pezzettini di pane tostato e olio aromatizzato e spezie.
  • Frittata: un must per un brunch che si rispetti è la frittata. Dalla semplice frittata a quelle più composte, qui la fantasia fa da padrona. Poteve osare con frittate dai gusti particolari o, più convenzionalmente, preparate la frittata con carciofi e prosciutto cotto, oppure funghi e mozzarella. In qualsiasi caso, servitala a dadini. Ottima anche fredda!
  • Dolci: non devono mancare i dolci, considerato poi l’orario nel quale si svolge il brunch – dalle 11:00 alle 15:00 – magari non avendo fatto colazione, il dolce può essere molto apprezzato, specie in Italia. Piccoli pancakes da servire ben caldi o dei muffin classici o con varianti al cioccolato o allo yogurt. Crostate di frutta o ciambelloni classici sono l’ideale da presentare.
  • Bevande: non può mancare il caffè, classico italiano o nelle varianti Americano, decaffeinato ecc. Un brick con del latte fresco non può mancare Una varietà di tisane e thé sarà apprezzata, specie se accompagnata ai dolci. Succhi di frutta, meglio se naturali, spremute d’arancia o centrifughe, se ne avete la possibilità, andranno a ruba tra i vostri invitati. Per le bevande alcoliche, è  consigliabile del prosecco o un drink poco alcolico.

Leggi anche: Antipasti sfiziosi e idee per un aperitivo glamour

L’organizzazione del brunch: consigli  pratici

Uno dei primi consigli da tenere in mente se vuoi fare centro con il tuo brunch e scegliere attentamente i tuoi invitati. Quindi, come prima cosa fai una lista delle persone che intendi invitare ma, non esagerare con gli inviti. Un massimo di 8/10 persone andrà bene. Scegli bene la data. Meglio nel weekend, preferibilmente domenica. Invita i tuoi amici con largo anticipo, mediamente se vuoi organizzarlo la domenica, l’ideale è dirlo ai tuoi amici entro il mercoledì in modo da dare il tempo necessario all’organizzazione del fine settimana. Scelgi un tema da dedicare al tuo aperitivo domenicale e scegli il luogo migliore della casa. Prevalentemente il salotto, o una terrazza – se ne sei provvista – l’importante è la comodità e lo spazio che non deve essere claustrofobico. Pensa a cosa poter fare dopo; un suggerimento carino sono i giochi da tavola ma va bene anche una chiacchierata intorno ad un tema scelto in precedenza con dei bigliettini. Ultimo consiglio ma non per importanza: rilassatevi e godetevi la giornata in compagnia dei più cari amici, sarà indimenticabile.