Home Salute e Benessere

L’aspartame è un killer silenzioso che ci consuma totalmente

CONDIVIDI

L’aspartame è spesso usato da coloro che soffrono di diabete per addolcire le loro bevande. Considerata un’alternativa “sana” allo zucchero, questo ingrediente è diventato popolare eppure l’aspartame è più che mai nel mirino delle polemiche.

Aspartame: la polemica investe il dolcificante chimico

La polemica sull’aspartame dura da oltre 30 anni. Fino ad oggi, poche persone conoscono il danno che può essere indotto da questo dolcificante chimico.

Per molti consumatori, l’aspartame è un dolcificante sano approvato dalle autorità sanitarie, tuttavia la realtà sembra essere abbastanza diversa per questo ingrediente che è stato messo sul mercato in modo discutibile. La storia di questo dolcificante alimentare è complessa perché è al centro della convergenza di diversi interessi governativi e industriali. Si dice che il dolcificante sia responsabile di diversi rischi per la salute, tra cui il linfoma e la leucemia. Eppure viene utilizzato in una lunga lista di alimenti popolari nel mercato dolcificante artificiale dei cibi chiamati “senza zucchero” come bibite senza zucchero, yogurt senza zucchero, caramelle e gomme da masticare senza zucchero ecc ..

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Salute & Benessere CLICCA QUI

Aspartame: 5 pericoli nascosti in uno dei dolcificanti artificiali più popolari al mondo

Pericolo n. 1: l’aspartame viene trasformato dal corpo in formaldeide, una sostanza chimica cancerogena

L’aspartame è composto da 3 elementi unici la cui sinergia è tossica. Ciò significa che la combinazione di questi 3 componenti è più tossica che nel caso in cui uno di essi venisse consumato da solo. I tre costituenti principali dell’aspartame sono l’acido aspartico, la fenilalanina e il metanolo. Componenti tossici per il corpo se ingeriti.

Il metanolo libero è particolarmente tossico perché una volta nel corpo si trasforma in formaldeide e acido formico. Eppure questa sostanza si trova in molti frutti e verdure e bevande alcoliche ma non è pericolosa. Il motivo?: il metanolo dall’aspartame non è accompagnato da etanolo, che protegge dall’intossicazione da metanolo. Quest’ultimo è responsabile di molti danni ai tessuti viventi, del DNA e può causare la leucemia linfoma e altri tumori.

In uno studio pubblicato in Environmental Health Perspectives i risultati indicano che l’aspartame è un cancerogeno multipotenziale, anche in piccole dosi. Basterebbe una dose giornaliera di 20 mg / kg di peso corporeo, molto meno della dose raccomandata. Risultati che mettono in discussione la circolazione del prodotto dolcificante sul mercato.

Pericolo n. 2: l’aspartame può causare l’obesità e la sindrome metabolica

Contrariamente alle credenze popolari sull’aspartame, questa non è una sana alternativa allo zucchero. Se consumato in eccesso, può portare ad un aumento di peso e disturbi metabolici come il diabete. Peggio ancora, diversi studi hanno rivelato che gli edulcoranti come l’aspartame possono portare ad un aumento di peso che non è correlato all’apporto calorico.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Appetite nel 2013, l’aspartame ha maggiori probabilità di causare un aumento di peso rispetto al saccarosio, una forma derivata dallo zucchero. Questo studio scientifico spiega anche che l’assunzione di dolcificanti modifica la produzione di ormoni da parte del corpo e aumenta l’appetito e i desideri dello zucchero.

Pericolo n. 3: il commissario FDA ha contribuito all’approvazione dell’aspartame nonostante prove di tossicità

La scoperta dell’aspartame non aveva di per sé fini dietetici. Gli scienziati hanno scoperto accidentalmente questo dolcificante artificiale sviluppando un farmaco per ulcera per la GD Searle & Company, una società farmaceutica rilevata dalla Monsanto nel 1985. Quando i ricercatori hanno scoperto che la sostanza chimica aveva un sapore dolce, è stata presentata alla Food and Drug Administration (FDA) per diventare un ingrediente dietetico molto popolare. Tuttavia, studi precoci di questo prodotto hanno indicato che potrebbe causare crisi epilettiche e morte nelle scimmie, osservazioni che non sono state segnalate alla FDA. Fu quando gli scienziati della FDA scoprirono i pericolosi effetti dell’aspartame che G. Searle montò un colpo strategico in attesa di un nuovo commissario della FDA nominato da Ronald Reagan per forzare l’approvazione del dolcificante.

Pericolo n. 4: l’aspartame è prodotto da batteri E. coli geneticamente modificati:

L’aspartame può essere prodotto da escrementi di batteri E.coli geneticamente modificati. La fermentazione dei batteri fornisce un sottoprodotto necessario per la produzione del dolcificante chimico: la fenilalanina.

Pericolo n. 5: l’aspartame può causare lesioni cerebrali permanenti

Uno dei componenti dell’aspartame, l’acido aspartico può attraversare la barriera emato-encefalica. Quando viene ingerito un eccesso di edulcorante, le cellule cerebrali sono sature di calcio. Ciò si traduce in danni alle cellule neurali, che possono portare a gravi danni cerebrali. L’esposizione all’acido aspartico potrebbe causare demenza, morbo di Alzheimer, sclerosi multipla o disturbi endocrini poiché questa sostanza eccita il cervello.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Le bevande senza zucchero ti uccidono lentamente

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI