Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione La vitamina D, a cosa serve e dove la possiamo trovare

La vitamina D, a cosa serve e dove la possiamo trovare

CONDIVIDI

La vitamina D è un alleata insostituibile della nostra salute ed in particolare del benessere di pelle ed ossa. Ecco dove trovarla in natura. 

Vitamina D: a cosa serve e dove trovarla

Le vitamine giocano un ruolo fondamentale nella salute del nostro organismo, in particolare la vitamina D è davvero importante per la salute di ossa e pelle. Previene infatti l’insorgere dell’osteoporosi e protegge le ossa e le mantiene sane poiché stimola l’assorbimento del fosforo e calcio due minerali preziosi. Questa preziosa vitamina è inoltre importantissima per la salute ed il benessere della pelle contribuendo a contrastare patologie come la dermatite atopica e la psoriasi.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Zenzero, menta e finocchio: la triade perfetta per la tua salute

La vitamina D o calciferolo, è presente nel nostro organismo in due forme, la D2 che si trova negli alimenti e la D3 che viene sintetizzata dalla pelle attraverso l’esposizione ai raggi solari ed è importantissima per la prevenzione di malattie neurovegetative come il Parkinson e l’Alzheimer e inoltre agisce anche sul nostro cervello, stimolando la produzione di serotonina, dopamina ed endorfina regalando equilibrio, migliorando l’umore e contrastando l’insorgere di depressione.

La vitamina D inoltre agisce anche sulla produzione di leptina un ormone che inibisce lo stimolo della fame aiutando a mantenere il peso forma. Insomma un vero elisir di salute, ma dove lo possiamo trovare? Ecco i cibi che ne sono ricchi!

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria salute, clicca qui!

Vitamina D, gli alimenti dove trovarla

 

La vitamina D2 così importante per la nostra salute, può essere assunta attraverso l’alimentazione, ed in particolare inserendo nella nostra dieta alcuni specifici cibi, ecco quali:

Pesce

Il pesce azzurro come tonno, sardine, sgombro, merluzzo o salmone ne sono ricchi. Anche i molluschi ed i crostacei ne contengono buone quantità. Assumere come integratore olio di fegato di merluzzo poi risulterà essere un’ottima abitudine.

Uova e latticini

Inserire nella dieta una buona quantità settimanale di uova, latte e latticini come yogurt, burro o formaggi assicurerà un buon apporto di vitamina D.

Frutta secca

La vitamina D si può assumere anche attraverso la frutta secca come mandorle, noci e nocciole.

Vegetali

Per assumere vitamina D sarà ottima abitudine inserire nell’alimentazione funghi, fagioli, verdure come cicoria, bieta, cavolo nero e spinaci.

Per mantenere tutte le qualità e le proprietà nutritive dei cibi, è importante consumarli crudi o preferire metodi di cottura come il vapore.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI