Home Salute e Benessere

Ecco perchè dovresti digiunare per 3 giorni consecutivi

CONDIVIDI

Il digiuno prolungato per 3 giorni può rigenerare l’intero sistema immunitario, secondo gli scienziati.

Probabilmente hai già sentito parlare dei benefici del digiuno per la salute. Anche se alcune persone pensano che sia una pratica pericolosa che influisce sulla salute, la scienza dice il contrario. È stato dimostrato che anche il digiuno intermittente, che comporta la limitazione del tempo di assunzione da 8 a 10 ore piuttosto che la mancanza totale di cibo, ha molti benefici per la salute.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Salute & Benessere CLICCA QUI

Benefici del digiuno per la salute

I nostri primi antenati godevano di una buona salute, non sempre avevano accesso al cibo. Mangiavano solo quando avevano cibo e digiunavano involontariamente. Ed è lo stesso per gli animali selvatici. Non mangiano ogni giorno, si nutrono quando catturano la preda, ma spesso trascorrono lunghi periodi senza mangiare.

Il digiuno per soli tre giorni può rafforzare il tuo sistema immunitario

Uno studio pubblicato nel numero del 5 giugno 2014 della rivista Cell Stem Cell ha dimostrato che un digiuno di soli tre giorni non solo può rafforzare il sistema immunitario, ma anche rigenerarlo completamente, contribuendo a una lunga vita e buona salute. I ricercatori che hanno condotto lo studio lo considerano un importante passo avanti. Questo studio mostra come il corpo affamato stimola effettivamente la produzione di nuovi globuli bianchi nelle cellule staminali, che aiuta a combattere l’infezione.

Benefici per i pazienti chemioterapici

Il digiuno per 3 giorni aiuta anche a proteggere i malati di cancro dagli effetti tossici della chemioterapia. Quest’ultimo può essere molto stressante per il sistema immunitario, ma i risultati di questo studio suggeriscono che il digiuno può contribuire ad alleviare alcuni degli effetti dannosi del trattamento chemioterapico. I ricercatori suggeriscono che il digiuno attiva un interruttore di rigenerazione.

Secondo il professor Valter Longo, autore principale dello studio e professore di Gerontologia e Scienze Biologiche presso l’Università della California, lo studio ha dimostrato che il digiuno può aiutare l’organismo a produrre un nuovo sistema immunitario.

Il professore ha spiegato che il digiuno consente alle cellule staminali di andare avanti, proliferare e ricostruire l’intero sistema. E la buona notizia è che il corpo si sbarazza di parti del sistema che potrebbero essere danneggiate o vecchie, così come parti inefficaci, durante il digiuno. Anche con un sistema fortemente danneggiato dalla chemioterapia o dall’invecchiamento, i cicli di digiuno possono letteralmente generare un nuovo sistema immunitario.

Durante lo studio, i partecipanti sono stati invitati a digiunare regolarmente per periodi di due o quattro giorni per un periodo di sei mesi. Insieme alla rigenerazione del sistema immunitario, i ricercatori hanno anche osservato una riduzione dei livelli di IGF-1, un ormone del fattore di crescita correlato all’invecchiamento, alla progressione del tumore e al rischio di cancro.

Risultati sorprendenti

Secondo il professor Longo, i ricercatori sono stati davvero sorpresi dai risultati dello studio: hanno scoperto che il numero di globuli bianchi diminuiva con il digiuno prolungato. Quindi, quando la persona si nutre di nuovo, i globuli bianchi ritornano.

Il digiuno prolungato non solo costringe il corpo a trarre energia dalle proprie riserve di glucosio e grasso, ma anche a distruggere gran parte dei globuli bianchi. Durante ogni ciclo di digiuno, l’esaurimento dei globuli bianchi innesca la rigenerazione delle cellule staminali di nuove cellule nel sistema immunitario.

Secondo il professor Longo, era impensabile che il digiuno prolungato avesse un effetto così notevole sulla rigenerazione del sistema ematopoietico dalle cellule staminali. Ha spiegato che, quando abbiamo fame, il sistema tenta di risparmiare energia e una delle cose che fa per risparmiare energia è quello di riciclare molte cellule immunitarie non necessarie, in particolare quelle che potrebbero essere danneggiate.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Dieta mima digiuno: come funziona e menu da seguire

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI