Home Attualità

“Ora ti curo io” l’ultimo pezzo di vita di Marina Ripa di Meana

CONDIVIDI

marina ripa di meanaDomani 9 ottobre 2018 alle 17,30 sarà presentato a Napoli al  Teatro Mercadante l’ultimo libro di Marina Ripa di Meana.

Il manoscritto, “Ora ti curo io – Ho preso il cancro per le corna”, è stato scritto insieme a Marino Collacciani, storico ufficio stampa e grande  amico di una delle donne più affascinanti degli ultimi 50 anni. “Ho avuto il privilegio ed il piacere di conoscere Marina Ripa di Meana “, racconta Maurizio Cuzzolin, organizzatore della serata di domani, “e di apprezzarne l’acuta intelligenza, la sensibilità e la grande ironia, che ha sempre caratterizzato la sua vita. Dal nostro incontro è nata l’idea di creare un progetto editoriale diverso, che non si basasse sui successi, la cronaca mondana e la vita professionale della protagonista, bensì che svelasse il privato raccontando la sua battaglia contro il cancro. Un libro ricco di significati, in cui emergono sofferenza, dignità, tenacia, saggezza, forza ed ironia. Un progetto nato nel novembre del 2016 e concluso con la stesura definitiva a novembre del 2017, uscito, con un ottimo successo, a marzo di quest’anno.”.

Tanti gli ospiti presenti alla serata coordinati dallo stesso Cozzolin: Francesco De Lorenzo, ex ministro della Sanità e dell’Ambiente, da anni impegnato nel sociale e presidente della Coalizione europea dei malati di cancro e Presidente Italiano dell’Associazione Italiana Malati di Cancro, Ferdinando Frigeri, Direttore del Dipartimento di Ematologia Oncologica dell’Azienda Ospedaliera di Caserta, Andrea Ripa di Meana, figlio adottivo di Carlo e Marina, Marino Collacciani, coautore, ex caporedattore del “Il Tempo”.

“Un libro ricco di significati, che ho voluto fortemente pubblicare”

(Gettyimages)

“Un libro ricco di significati, che ho voluto fortemente pubblicare” aggiunge ancora Cuzzolin”, in cui emergono sofferenza, dignità, tenacia, saggezza ed ironia. La persona e non il personaggio. E anche se resta il rammarico che Marina non sia riuscita a sfogliarlo, siamo sicuri che lascia un testamento pieno di un ottimismo non sfrenato ma consapevole. Con un sorriso che schizza fuori anche tra le pieghe del dolore, e come lei stessa amava ripetere: Quando stiamo bene la vita è scontata, invece, quando le forze diminuiscono piano piano, godi dei privilegi della giornata, delle cose belle”.

Marina Tagliaferri, protagonista di “Un posto al sole”, durante la serata, interpreterà alcuni brani tratti dal libro. In platea è prevista la presenza di una folta rappresentanza del mondo delle associazioni dei malati, alle quali verrà dato spazio per condividerne insieme difficoltà e criticità operative nonché di illustri ospiti del mondo culturale, istituzionale e imprenditoriale della città.