Home Attualità

Omicidio Rapposelli: svolta nel delitto della pittrice marchigiana

CONDIVIDI
Renata Rapposelli
(screenshot video)

Novità importanti nelle indagini sull’omicidio di Renata Rapposelli: svolta nel delitto della pittrice marchigiana, in carcere ci sono marito e figlio.

Ci sono novità importanti nel caso della pittrice marchigiana Renata Rapposelli, sparita quasi un anno fa e poi trovata cadavere nei pressi di Macerata. Sin dal primo momento il racconto fornito dai parenti prossimi sul giorno precedente alla sparizione. Il figlio e il marito della pittrice, Simone e Giuseppe Santoleri, vennero arrestati con l’accusa di essere gli assassini della donna.

Leggi anche –> Delitto di Terzigno: morto suicida l’ex marito di Imma Villani

Morte di Renata Rapposelli: il marito accusa il figlio Simone

(screenshot video)

Oggi Pomeriggio Cinque ha spiegato quali sono le novità nel caso: stando a quanto si apprende, Giuseppe Santoleri accusa ora il figlio Simone, spiegando che sarebbe stato lui a compiere l’omicidio della moglie. L’uomo è stato ascoltato per sette ore dal pm lunedì scorso: nel corso della testimonianza, avrebbe spiegato che appunto il figlio è il responsabile dell’omicidio della 64enne Renata Rapposelli. Sono arrivati intanto i risultati riguardanti il terriccio di Tolentino, messo a confronto con quello trovato sotto le ruote della macchina di Simone Santoleri: i risultati sono negativi.

Anche i risultati sulla biancheria trovata nella casa del delitto sono stati negativi. Intanto, i due sono stati ‘divisi’: Simone e il padrone erano detenuti a Teramo, successivamente qualche settimana fa, il figlio è stato trasferito a Lanciano. Il giovane, secondo la testimonianza di un poliziotto penitenziario, prima del trasferimento aveva sbattuto la testa contro le sbarre del carcere. Aveva spiegato che era scosso nel dover lasciare da solo il padre. In realtà, una delle ipotesi è che il genitore si sarebbe sentito libero di parlare proprio perché il figlio è in un altro carcere e non avrebbe più paura di lui. Il movente dell’omicidio di Renata Rapposelli, secondo quanto riferito in trasmissione, sarebbe economico: madre e figlio avrebbero litigato per soldi.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI