Home Gossip

Whitney Houston, clamorosa scoperta 6 anni dopo la sua morte

CONDIVIDI

Whitney Houston e la sua ultima possibilità: l’ultimatum che avrebbe potuto salvarle la vita.

Più di sei anni dopo la morte di Whitney Houston, Kevin Macdonald ha realizzato un documentario biografico sulla vita della cantante in cui Robyn Crawford, sua compagna, rivela di aver tentato di salvarla dai suoi demoni.

Whitney Houston: se avesse accettato la sua bisessualità sarebbe ancora viva

Tutti se lo aspettavano ma nessuno voleva crederci. L’11 febbraio 2012, Whitney Houston, a soli 48 anni, è stata trovata senza vita nella vasca da bagno nella sua camera d’albergo a Beverly Hills. Uno shock per i fan e per i propri cari, la cui rabbia siè rapidamente versata sul rapper Bobby Brown, l’ex marito colpevole di averla fatta entrare nell’inferno delle dipendenze. Dal giorno del loro matrimonio, nel 1992, l’entourage di Whitney è preoccupato per l’artista che inizia un inferno alla fine degli anni 90. Nel 2000, è stata perfino arrestata per possesso di marijuana nelle Hawaii, l‘inizio di una lunga lista…

All’apice della sua gloria dieci anni fa, Whitney Houston si immerse in un vortice di droga e alcol dal quale lei non potrà mai sbarazzarsi, nonostante i tentativi da parte della sua famiglia di farla uscire.

Prima di incontrare Bobby Brown, The Voice, Whitney Houston iniziò un’assidua frequentazione con Robyn Crawford, donna che diventerà sua amica, sua assistente, ma soprattutto la sua amante.

Ci sono sempre state voci su una relazione tra Whitney e la sua amica e assistente Robyn Crawford, ma fino ad ora non erano mai state confermate.

Questo mercoledì 5 settembre uscirà un documentario che ripercorre la vita dell’artista Whitney Houston, firmato Kevin Macdonald. Nelle colonne del Diario della domenica, il regista racconterà la vita caotica della donna americana e l’ultimo tentativo di Robyn Crawford di salvarle la vita:

“Whitney era bisessuale. Robyn era sempre lì al momento del bisogno. Ho letto le lettere che si sono scambiate, era semza dubbio una relazione romantica “, dice. Ma Whitney Houston non accetta la sua bisessualità e finisce per innamorarsi di Bobby Brown che la porta a una vera discesa nell’inferno. La diva di Soul è solo un’ombra di se stessa e si preoccupa sempre di più: “Sul palco, diventa patetica e perde il suo sostegno più prezioso, Robyn”. Quest’ultima le darà quindi un ultimatum chiedendole “di scegliere tra Bobby e lei“. Una decisione tristemente nota ora.

Ti potrebbe interessare anche—>WHITNEY HOUSTON: il libro verità shock della madre

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI