Home Make Up

Scadenza make up: quali segnali danno i cosmetici quando è ora di buttarli?

CONDIVIDI
cosmetici
Foto da Pixabay

A volte il PAO non basta ma i nostri cosmetici cui inviano segnali precisi quando è giunta l’ora di gettarli via.

Data di scadenza, una strana “entità”, qualcosa che quando si tratta di cibi teniamo in grandissima considerazione ma che se riguarda i nostri cosmetici magicamente perde di importanza ma questo solo ai nostri occhi.

Utilizzare un cosmetico oramai scaduto rischia infatti di compromettere più o meno seriamente la nostra pelle. Irritazioni, eruzioni cutanee e screpolature di vario genere possono sopraggiungere infatti se utilizziamo prodotti oramai da buttare via e così, ciò che dovrebbe farci belle, diventa un vero e proprio “veleno” da cui fuggire a gambe levate.

La scadenza è dunque un fattore decisamente da riconsiderare quando si parla di cosmetici e noi vi insegneremo oggi a quali segnali badare per comprendere quando la strada del nostro make up è giunta al capolinea.

Segnali che ci dicono quando i cosmetici sono scaduti

cosmetici
Foto da Pixabay

Un cosmetico scaduto manifesta dei chiarissimi segnali che ci dovrebbero spingere diretti verso la pattumiera. Quali sono? Eccoli elencati per voi.

1 – Rossetti e lucidalabbra – Sono tra i cosmetici che trattengono più batteri e la loro vita non dovrebbe superare i 12 mesi. Un odore strano, una texture biancastra o, addirittura, delle goccioline d’acqua sulla superficie sono i chiari segnali della sopraggiunta scadenza.

2 – Mascara – Andrebbe usato per massimo 4-6 mesi dall’apertura. cattivo odore, una strana consistenza o un’eccessiva secchezza sono i sintomi di un mascara oramai da gettare via.

3 – Matita occhi – La sua durata può spaziare dai tre mesi ai tre anni poiché con una decisa temperata possiamo eliminare tutti i batteri. Se però temperando notate che una patina biancastra tende a persistere è segno che la matita sarà da buttare via.

4 – Ombretto – E’ il cosmetico che tendiamo a conservare più a lungo ma quando il colore cambia e sulla superficie si forma una patina scura è ora di dire basta. La regola vale anche quando l’applicazione si fa pi ostica, la superficie più polverosa, così come per la cipria.

5 – Fondotinta – La durata massima dovrebbe essere di 12 mesi ma quando sopraggiungono alterazioni nel colore, nell’odore e nella consistenza e, inoltre, una netta separazione tra gli oli e i pigmenti che rende il fondo del prodotto più denso, è il momento di dire addio al fondotinta