Home Attualità

Neonato sepolto nel mezzo della foresta trovato vivo dopo 9 ore

CONDIVIDI

Neonato di 5 mesi trovato vivo dopo essere stato sepolto nel mezzo della foresta.

Un neonato sepolto da suo ‘padre’ quasi nudo sotto un mucchio di rami e detriti in una foresta del Montana, negli Stati Uniti, è stato trovato vivo dopo nove ore di agonia al freddo

Un neonato con tanta voglia di vivere commuove l’America

Francis Carlton Crowley è il nome dell’uomo arrestato il 7 luglio scorso per aver messo in pericolo la vita del bambino a lui affidato. “Questo è ciò che chiamiamo un miracolo”, ha detto la polizia della contea di Missoula negli Stati Uniti, che ha trovato il bambino sano e salvo nel mezzo della foresta.

Il bambino di cinque mesi era stato sepolto sotto una pila di rami e detriti e vi è rimasto per quasi nove ore. Secondo il racconto della polizia Americana l’ufficio dello sceriffo della contea di Missoula ha ricevuto una chiamata verso le 20:00 per un sospetto maschio che si stava comportando in modo strano nella zona di Lolo Hot Springs. L’uomo stava minacciando la gente e diceva di avere una pistola. Il 32enne in stato di fermo era in evidente stato di eccitazione e sotto l’effetto di stupefacienti e faceva discorsi sconnessi riguardo un bambino. A seguito di alcuni accertamenti la polizia ha scoperto che non si avevano notizie da diverse ore di un bambino di 5 mesi che era stato affidato alle sue cure.

Le dichiarazioni rese da Crowley indicavano che il bambino era stato seppellito da qualche parte nelle montagne. Data l’urgenza della ricerca e la necessità di prestare soccorso immediato al bambino gli agenti del servizio forestale degli Stati Uniti della contea di Missoula sono stati affiancati dalla polizia della Montana Highway in una ricerca frenetica. Dopo più di 6 ore di ricerca a piedi, un agente udì il debole grido di un bambino e trovò il bambino vivo, a faccia in giù, sepolto sotto una pila di rami e detriti. In dosso aveva solo un pannolino. Era sporco e bagnato. Il neonato è stato trovato intorno alle 2:30 circa. E’ rimasto nei boschi incustodito e al freddo (circa 7 gradi) per circa 9 ore. Il bambino è stato trasportato in un ospedale locale ed ora è in buone condizioni.

Il 32enne Francis Carlton Crowley è detenuto nel centro di detenzione della contea di Missoula con l’accusa di minaccia penale e ulteriori oneri seguiranno.

 Su Facebook, la polizia ha pubblicato una foto in cui è possibile vedere la mano del bambino con la sporcizia sotto le unghie. Una storia terribile che per fortuna ha avuto un felice epilogo.

Ti potrebbe interessare anche —>Pensavano che fosse andata al mare a nuotare, poi appare un bambino