Home Dieta e Alimentazione

Dimagrire in modo veloce con la dieta dello yogurt greco

CONDIVIDI

Perdere peso velocemente con la dieta dello yogurt greco

La dieta dello yogurt greco, una scoperta miracolosa che arriva dagli Stati Uniti che si alterna in quattro fasi che regala una forma splendida in soli 17 giorni di regime alimentare controllato. 

Una delle diete più social che ogni giorno viene seguita da moltissime persone al mondo, frutto dell’intuizione di Michael Moreno e diffusa dalla rete ‘ABC News‘.

Un nuovo sistema di dimagrimento articolato in quattro diverse fasi ognuna delle quali dura 17 giorni, numero di giorni sufficenti, secondo il dottor Moreno per l’adattamento dell’organismo al nuovo regime alimentare e per modificare il metabolismo.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Perdere peso facilmente con la dieta delle micro proteine

I consigli per seguire la dieta dello yogurt greco

Dimagrire senza fatica. La dieta per le pigre!

Dimagrire con la dieta dello yogurt greco, sembra davvero realizzabile. L’esclusivo regime alimentare messo a punto dal medico statunitense Michael Moreno, riuscirebbe infatti in sole 4 fasi ad influenzare il metabolismo e a contribuire alla perdita di peso.

Durante il regime alimentare controllato, si consumano solo alimenti specifici ricchi di proteine e carboidrati, il quantitativo di sale è ridotto drasticamente e sostituito da molte spezie. Eliminati zuccheri e grassi, ma il protagonista assoluto è lo yogurt greco che si trova spesso durante la giornata.

Particolare di questa dieta, è il blocco totale al consumo di carboidrati dopo le 14 del pomeriggio.

Schema menù prima fase

Lunedì e giovedì: colazione:  yogurt greco magro, caffè. Pranzo: insalata con tonno e gamberetti lessi, un cucchiaio di olio evo e succo di limone. Cena: orata al pomodoro e capperi, verdure lesse. Martedì e venerdì: colazione: latte scremato, 1 uovo sodo. Pranzo: petto di pollo al limone, cavoli lessi conditi con 1 cucchiaino di olio evo e parmigiano. Cena: polpo lesso con olio e prezzemolo, verdure alla griglia. Mercoledì e sabato:colazione: yogurt greco magro, tea al limone. Pranzo: pollo arrosto, pomodori conditi con olio evo e origano. Domenica: scegliere un giorno della settimana a piacere.

Schema menù seconda fase

Lunedì e giovedì: colazione: muesli con frutta secca, 250 ml. di yogurt greco magro, caffè. Pranzo: 50 grammi di farro integrale con pomodorini, olio evo, 80 grammi di feta a cubetti, verdure a vapore condite con olio e limone. Cena: 170 grammi di pollo, verdure condite con olio evo e spezie. Martedì e Venerdì: colazione: 200 grammi di yogurt greco magro. 35 grammi di pane integrale o di segale, tea verde senza zucchero. Pranzo. 50 grammi di pasta di farro con verdure condite con aglio, olio e peperoncino, insalata di pomodori, ravanelli, cetrioli e radicchio, 80 grammi di tonno. Cena: zuppa di verdure senza patate, un merluzzo con erba cipollina condito con olio evo, verdure condito con aglio e olio. Mercoledì e sabato: colazione: 200 grammi di yogurt greco magro, fiocchi di frumento o bastoncini di crusca. Pranzo: 50 grammi di spaghetti integrali con verdure, insalata mista con uovo sodo, olio evo. Cena: hamburger di carne, spinaci lessi con olio evo e parmigiano. Domenica: scegliere una giornata della settimana a piacere.

Schema menù terza fase

Lunedì e giovedì: colazione, tea verde senza zucchero, un uovo sodo, una fettina di pane integrale. Spuntino: yogurt greco magro con frutti di bosco. Pranzo: bistecca ai ferri, 2 patate lesse con olio ed aceto, insalata verde con pomodori. Cena: sogliola al cartoccio, verdure con aceto balsamico, una pera con la buccia. Martedì e venerdì: colazione: caffè, 80 grammi di ricotta magra, una fettina di pane integrale. Spuntino: una mela con la buccia e yogurt greco magro. Pranzo: petto di tacchino ai ferri, insalata mista con olio evo e aceto balsamico. Cena: tonno alla piastra, verdure al vapore con olio e aceto balsamico, 1 arancia. Mercoledì e sabato: colazione: tea nero con un po’di latte, 50 grammi di formaggio fresco, una fettina di pane integrale. Spuntino: lamponi al naturale, 1 yogurt greco magro. Pranzo: 50 grammi di pasta fredda con verdure, olio e parmigiano, polpette di vitella, verdure condite con olio e aglio. Cena: pesce al forno, verdure cotte o crude con olio e aceto balsamico. Domenica: scegliere un giorno a piacere della settimana.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Perdi peso velocemente con la dieta del pomodoro

Schema menù quarta fase

Lunedì e giovedì: colazione: macedonia di pere e mele non sbucciate, semi di sesamo e mandorle, tea verde. Pranzo: fagioli lessi e 2 patate bollite con olio, prezzemolo e aglio. Insalata di verdure. Cena: spezzatino di seitan con verdure, spinaci lessi con olio, 50 grammi di pane nero. Martedì e venerdì: colazione: latte scremato con due cucchiaini di cacao amaro, fiocchi d’avena. Pranzo: prosciutto crudo sgrassato, mozzarella, pomodori conditi con olio, origano, basilico, 50 grammi di pane nero. Cena: merluzzo alle erbe, finocchi, 50 grammi di pane nero. Mercoledì e sabato: colazione: latte con due cucchiaini di cacao amaro, 40 grammi di crusca integrale. Pranzo: spaghetti integrali con le vongole, insalata mista con aceto balsamico. Cena: seppie con piselli e pomodoro, verdure grigliate, 50 grammi di pane nero. Domenica: scegliere un giorno della settimana a piacere.

Fonte: quotidianodiragusa.it