Home Dieta e Alimentazione

Perdere peso facilmente con la dieta delle micro proteine

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Tutto sulla dieta delle micro proteine, per perdere fino a 3 kg in sole due settimane.

Le diete sono ormai così tante che si fa davvero fatica a star dietro a tutte. Ogni anno è un susseguirsi di regimi alimentari già conosciuti che si mescolano a quelli nuovi e ancora da sperimentare. Un insieme di scelte e alternative che creano il caos e tra i quali, il più delle volte, si sceglie in base ai propri gusti personali o seguendo la semplice ispirazione del momento. Tra i rimedi più collaudati, anche quest’anno è tornata a far parlare di se la dieta delle micro proteine, una sorta di alimentazione proteica dove la variante è quella di consumare almeno un gruppo di alimenti a base di micro proteine, ovvero quegli alimenti come lo yogurt o la carne di pollo, che contenendo taurina, glutammina, etc… risultato più facili da digerire.
Si tratta di una dieta a base di circa 1300 calorie al giorno, che va seguita per due settimane e che si basa sul consumo di proteine e micro proteine fatta eccezione per formaggi e uova che vanno consumati con più moderazione, nella misura di una o due volte a settimana e questo perché oltre a contenere proteine hanno anche un certo quantitativo di grassi. Come per tutte le proteiche, anche questa dieta riduce al minimo i carboidrati e questo per spingere l’organismo ad utilizzare le riserve di grasso come fonte di energia, giungendo così al dimagrimento. Non sono comunque esclusi i carboidrati provenienti dalle verdure, indispensabili per raggiungere il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Proviamo quindi a vedere un piano settimanale di questa dieta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dimagrire velocemente con la dieta degli aminoacidi

Dieta delle micro proteine. Ecco il menu da seguire

Fonte: Istock

Lunedì
Colazione: Una tazza di tè o caffè con 3 fette biscottate integrali
Spuntino: Una mela
Pranzo: 150 gr di petto di pollo da cuocere alla griglia con soli aromi e insalata di verdure miste
Cena: 150 gr di prosciutto cotto senza grasso con zucchine e patate cotte al vapore

VIDEO NEWSLETTER

Martedì
Colazione: Uno yogurt magro
Spuntino: Un’arancia
Pranzo: 100 grammi di carne ai ferri con verdure cotte al vapore
Cena: 150 grammi di petto di tacchino con peperoni, pomodori e cipolle cotti alla griglia con soli aromi

Mercoledì
Una tazza di caffè o tè con due biscotti secchi
Spuntino: Un kiwi
Pranzo: 150 grammi di bresaola condita con succo di limone e pepe e un’insalata di verdure crude di stagione
Cena: 200 grammi di nasello al forno cotto con spezie e succo di limone con contorno di patate e zucchine cotte al vapore

Giovedì
Colazione: Uno yogurt magro
Spuntino: 150 grammi di ananas
Pranzo: Due uova con contorno di zucchine, melanzane e
peperoni cotti alla griglia
Cena: 200 grammi di legumi misti con 50 gr di prosciutto crudo sgrassato

Venerdì
Colazione: Una tazza di tè o caffè con tre fette biscottate integrali
Spuntino: Un pompelmo
Pranzo: 200 grammi di sogliola cotta alla griglia con purè di patate, zucca e zucchine
Cena: 150 grammi di prosciutto cotto sgrassato con insalata mi verdure crude

Sabato
Colazione: Uno yogurt magro
Spuntino: Una pera
Pranzo: 150 di pollo cotto al forno con spinaci al vapore
Cena: 100 grammi di formaggio magro o 100 grammi di tofu naturale cotto alla piastra e 30 gr di pane integrale

Domenica
Colazione: Una tazza di tè o caffè con due biscotti secchi
Spuntino: Una mela
Pranzo: 150 grammi di di carne ai ferri con radicchio alla griglia
Cena: 150 grammi di petto di tacchino ai ferri cotto con sole spezie e accompagnato da pinzimonio di verdure

La dieta andrà seguita per due settimane dopo le quali andranno reintrodotti anche gli altri carboidrati inserendo un piatti di pasta o riso integrale a pranzo o a cena e 100 gr di pane integrale da consumare durante la giornata. Ovviamente, andrà bevuta molta acqua ed è consigliato fare un minimo di attività fisica come delle camminate veloci o qualche allenamento di circa 30 minuti al giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta delle carote: menu e indicazioni

Pro e contro della dieta

Fonte: Istock

Sebbene questa dieta sia indubbiamente più sana ed equilibrata rispetto ad un iper proteica classica, non si può sottovalutare la quasi totale mancanza di cereali integrali e l’assenza di grassi come quelli derivati dall’olio extra vergine d’oliva. Oltre a poter dare qualche carenza a livello nutrizionale, mangiare in questo modo può portare problemi come la stitichezza. Volendola seguire, quindi è consigliabile limitarsi a una settimana e fermarsi in caso di malesseri di qualsiasi tipo. Prima di effettuarla, in ogni caso, è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico curante o farsi effettuare qualche modifica in modo da sopperire alle mancanze, rendendola al contempo più adatta alla propria persona.