Home Attualità

Mondiali 2018: lo slip vibrante che indigna il web, VIDEO

CONDIVIDI

Mondiali 2018, una marca di lingerie messicana ha lanciato un nuovo slip vibrante che ha scatenato l’ira degli utenti del web perchè considerato particolarmente sessista.La Coppa del mondo di calcio è appena iniziata e in questa occasione, il marchio di lingerie messicano Vicky Form ha condiviso sul web la pubblicità delle sue nuove mutandine vibranti su Instagram. La pubblicità ha fatto arrabbiare gli utenti di Internet che hanno trovato la mutanda troppo sessista.

La mutanda vibrante che fa amare il calcio alle donne

La mutanda vibrante è collegata ad un telecomando o un’applicazione, per vibrare ogni volta che viene segnato un goal in una partita del calcio della Coppa del Mondo, allo scopo di incoraggiare più donne ad interessarsi allo sport.

Queste mutande in pizzo sono vendute a circa 40 euro.

Nella pubblicità pubblicata sul sito Web dell’azienda e sui social network, viene mostrata una donna che sta testando le mutande mentre guarda una partita calcistica con il suo partner.

La donna che inizialmete si mostra adirata con il suo ragazzo perché presta troppa attenzione alle partire, indossa l’intimo e inizia a guardare la oartita con lui. Un narratore, che non è altro che uno scienziato, spiega che Vicky Form ha trovato la soluzione affinchè l’uomo possa rimanere concentrato sulla partita e la donna trovare il gioco divente ed eccitante:

“Abbiamo creato le prime mutandine che permettono di sentire la passione del gioco. Sono collegate a un robot che interpreta l’azione e la trasforma in vibrazioni in tempo reale. Il robot fa vibrare le mutande “, spiega.

Le polemiche che impazzano sul web

iStock Photo

Questa lingerie presentata come rivoluzionaria non ha avuto l’effetto desiderato poiché molte donne hanno espresso la loro indignazione per il prodotto tramite i social network descritto come sessista, sottolineando che molte donne amano gli sport e non hanno bisogno di un sex toy per godersi la Coppa del Mondo.

Gli utenti di Internet hanno ritenuto la pubblicità semplicemente “disgustosa”, “degradante” e “patetica” affermando che la marca di lingerie è lontana dall’aiutare le donne anzi promuove solo il maschilismo:

“Che tristezza una marca di lingerie può vendere solo il sessismo, il sesso e il maschilismo”, ha scritto un utente.

Alcuni hanno anche accusato il marchio di pensare in modo retrogrado, mentre altri hanno commentato che era difficile credere che gli addetti al marketing pensassero che potesse essere una buona idea.

I clienti di Vicky Form hanno trovato questi commenti particolarmente strani perché il marchio è abituato a offrire generalmente un messaggio sulla fiducia e l’empowerment delle donne. Secondo Forbes Mexico, il CEO del marchio, José Zaga, ha affermato di non pensare che le mutandine vibranti potessero ferire le donne perché la pubblicità era in realtà “inclusiva”delle donne. Ha aggiunto che la biancheria intima è per il momento solo un prototipo e sarà venduta solo se la domanda sarà sufficiente.

Dopo tutto questo brusio è probabile che queste mutandine non vedano mai la luce del giorno.

Ti potrebbe interessare anche—>Mondiali 2018: le peggiori pettinature dei calciatori