Home Matrimonio

Acconciatura sposa: sceglila in base alla scollatura dell’abito bianco

CONDIVIDI
acconciatura sposa
iStock Photo

I capelli sono sempre importanti per una donna, figurarsi il peso che ricoprono nel giorno del matrimonio. Scegliere l’acconciatura da sposa non è facile ma un elemento importante va tenuto in considerazione: la scollatura dell’abito.

La immagini da principessa, con tanti punti luce o fiori intrappolati tra le ciocche, cotonata e con un fascino u po’ retrò o più semplice, magari con un tocco country chic? Le tue fantasia nel giorno delle nozze dovrebbero esser tutte trasformate in realtà ma, ahimè, quando si parla di capelli la regola potrebbe subire un’eccezione.

Una sposa spesso deve infatti sottostare alla necessità di realizzare un look armonioso, capace di valorizzare le proprie forme, in grado di esprimere il meglio si lei e tutto il suo fascino. Ciò fa sì che non sempre sia il proprio gusto personale ad avere la meglio e questo vale per il taglio dell’abito così come per la tanto agognata acconciatura.

Sapevate infatti che il giusto hair style per una sposa dovrebbe esser scelto in base alla scollatura del suo abito? E’ per questo che trucco e parrucco vengono solitamente discussi solo dopo l’acquisto del vestito, poiché essi, proprio assieme alla scollatura, avranno il ruolo di valorizzare il volto della sposa, accendendo su esso la luce migliore che si possa ottenere.

VIDEO NEWSLETTER

Che dunque sia a cuore, a barchetta, asimmetrica o a V è sempre lei, la scollatura, a farla da padrona quando si parla di capelli della sposa e noi di CheDonna.it vi illustreremo oggi i migliori abbinamenti tra acconciatura e scollatura. Occhi ben aperti allora!

A ogni scollatura la sua acconciatura da sposa

acconciatura sposa
iStock Photo
Ecco allora un elenco delle acconciature più adeguate per ciascuna tipologia di scollatura dell’abito da sposa:
1 – Scollatura a V – E’ una scelta particolarmente raffinata, provocante senza però esagerare. Una scelta altrettanto raffinata prevederà allora di scoprire il collo, elemento sensuale per eccellenza. Raccolti e semiraccolti saranno dunque da prediligere a patto però che mantengano un tono egualmente morigerato.
2 – Scollatura rotonda o quadrata – Sono scollature molto classicheggianti e sobrie, perfette per la sposa dai capelli più corti, magari da arricchire con qualche fermaglio particolare. Che ne dite ad esempio di una veletta dal sapore un po’ vintage? Se invece i vostri capelli sono lunghe ricordate che simili scollature prediligono la morbidezza: passi dunque un raccolto o semiraccolto ma che non siano troppo rigidi o tirati.
3 – Scollatura asimmetrica – E’ il caso del classico monospalla, per esempio, che richiede dunque di esser riequilibrato da un raccolto o semiraccolto che si staglino proprio sulla spalla che rimane nuda. Ottimo dunque uno chignon basso laterale ma anche una treccia morbida. Se invece volete che proprio l’asimmetria la faccia da padrona non esagerate spostando anche i capelli sul medesimo lato a cui tende l’abito, optate piuttosto per un raccolto molto alto e sobrio.
4 – Scollo a barca – E’ una scelta sofisticata il cui cipiglio raffinato va rispettato anche nella scelta dell’acconciatura. Un raccolto sembra dunque la carta migliore da giocare, magari arricchito da semplici punti luce.