Home Psiche

Scienza: ecco cosa dicono di te i tuoi post su Facebook

CONDIVIDI

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Personality of Individual Differences ha rivelato esattamente cosa i tuoi post rivelano sulla personalità.

Quando sei su Facebook, cosa pubblichi di solito? le tue foto? Le ultime opere d’arte di tuo figlio o post relativi a razzismo o di altre ingiustizie sociali? Ecco cosa i tuoi post rivelano sul tuo modo di essere.

I tuoi post su Facebook rivelano che…

I ricercatori della Brunel University di Londra hanno raccolto dati da 555 utenti di Facebook, li hanno confrontati e hanno individuato sette tratti chiave della personalità.

I tratti della personalità che hanno individuato sono stati:

1. Neuroticismo
2. Estroversione
3. Apertura all’esperienza
4. Piacevolezza
5. Coscienza
6. Narcisismo
7. Autostima

Ecco in quale categoria rientri se pubblichi frequentemente…..

Se pubblichi frequentemente i tuoi risultati, sulla dieta o sull’esercizio fisico:

Fonte: Istock

Potresti essere un narcisista. I ricercatori hanno scoperto che coloro che hanno fatto aggiornamenti sulle conquiste personali hanno ottenuto un punteggio elevato nella scala del narcisismo e sono potenzialmente alla ricerca di una conferma. I narcisisti pubblicano anche articoli sulla dieta e sull’esercizio fisico, che possono essere un segno dell‘importanza che attribuiscono all’aspetto fisico. Gli aggiornamenti degli obiettivi ricevono il maggior numero di Mi piace e commenti, che alimentano ulteriormente l’ego del narcisista.

Se pubblichi frequentemente foto con il tuo partner:

Fonte: Istock

Potresti avere una bassa autostima. Gli individui con autostima negativa erano più propensi a pubblicare fatti riguardante la coppia più significativi. Quelli con un basso valore personale sono più timorosi di perdere il loro partner sono più propensi a pubblicare aggiornamenti delle relazioni nei giorni in cui si sentono insicuri, forse come “un modo per rivendicare la loro relazione quando si sente minacciata. Se la vostra relazione è nei guai, pubblicare su Facebook non la salverà.

Se pubblichi frequentemente articoli o eventi in corso:

Potresti essere più aperto. Coloro che pubblicano argomenti intellettuali hanno ottenuto un punteggio elevato nell’apertura, riflettendo creatività, intelligenza e curiosità, e sono più propensi a utilizzare Facebook per informazioni piuttosto che socializzare infatti questi tipi di post ricevono meno Mi piace e commenti.

Se pubblichi spesso foto dei tuoi figli:

Potresti essere un tipo coscienzioso. Queste persone usano Facebook per condividere e comunicare e spesso pubblicano aggiornamenti sui loro figli, potenzialmente come una forma di “genitorialità competitiva“. Usano Facebook meno frequentemente di altri e vengono visti come laboriosi, responsabili e organizzati. Sfortunatamente, lo studio non ha detto nulla su come gli altri si sono sentiti a guardare le foto dei bambini fino alla nausea.

Se pubblichi frequentemente i tuoi drammi personali:

Potresti essere nevrotico. Gli individui nevrotici provano ansia e sensibilità al dramma. Usano Facebook spesso e pubblicano aggiornamenti di stato carichi di emozioni come mezzo per cercare la convalida, forse per trovare “l’attenzione e il supporto sociale che possono mancare nelle loro vite offline”.

Se pubblichi frequentemente le tue attività social:

Potresti essere un’ estroverso. Nessuna sorpresa qui, gli estroversi usano Facebook per smovere l’impegno sociale e pubblicano post sulla loro vita sociale e le attività quotidiane. Usano Facebook come strumento di comunicazione e un mezzo per connettersi con gli altri.

Ti potrebbe interessare anche—>Le previsioni che cambieranno il futuro dei social media nel 2018