Home Salute e Benessere

Salute: smettere di fumare, il corpo 66 giorni dopo l’ultima sigaretta

CONDIVIDI

Hai esitato a lungo ma questa volta, sei davvero deciso a non riprendere a fumare. Ma non sarà facile perché avrai bisogno di coraggio e perseveranza.

Molti desiderano smettere di fumare, ma non tutti ci riescono. Se anche tu sei tra coloro che hanno definitivamente spento l‘ultima sigaretta e cercano la giusta motivazione per non mollare, scopri come già dopo pochi giorni il tuo corpo ti stia già dicendo grazie.

Smettere di fumare, i benefici a partire da pochi giorni dopo

Il senso di miglioramento che si avverte già pochi giorni dopo aver smesso di fumare è innegabile, molti sono i benefici nel tempo per il corpo, che comunque già pochi giorni dopo reagisce ringraziandoti. Ma può succedere che il desiderio della sigaretta offuschi questi benefici, pertanto fare un pò di chiarezza e focalizzare l’attenzione sui benifici per il corpo quando si smette di fumare è di fondamentale importanza.

Importante sottolineare che il corpo si abitua al cambiamento, ovvero al nuovo status di non fumatore dopo 66 giorni, dunque ti basterà resistere alla tentazione per poco più di 2 mesi e poi sarai completamente e definitivamente libero dalla schiavitù della sigaretta e da ogni pericolo di ricaduta.

Ecco perchè pochi giorni dopo l’ultimo tiro il tuo corpo ti sta già ringraziando:

Venti minuti dopo l’ultima sigaretta, la pressione sanguigna e il polso tornano alla normalità, i piedi e le mani si scaldano mentre la circolazione sanguigna funziona notevolmente meglio.

Dopo 8 ore senza toccare una sigaretta, il tasso di nicotina e monossido di carbonio nel tuo corpo si è già dimezzato. Il tuo livello di ossigeno è di nuovo normale, i tuoi sensi sono più vigili, i muscoli lavorano meglio e il sonno è rigenerante.

Solo dopo 48 ore, il tuo corpo ha respinto la nicotina e il monossido di carbonio. I polmoni iniziano lentamente a rigenerarsi ripulendo il muco e i rifiuti accumulati sulle pareti. Anche l’olfatto e il gusto funzionano meglio e ti accorgi di notare  nei cibi usuali che mangi un sapore diverso.

 Dopo un mese senza toccare una sigaretta, i seni nasali si rigenerano e respiri più facilmente.

Tre mesi dopo aver smesso totalmente di fumare, hai sconfitto la tua dipendenza e tossisci molto di meno.

Un anno dopo hai ridotto il rischio di avere malattie cardiache del 50%.

10 anni dopo aver smesso, hai lo stesso rischio di sviluppare un cancro legato al fumo di sigaretta come un non fumatore.

Questi sono solo alcuni dei vantaggi che otterrai smettendo di fumare, ma ce ne sono altri che otterrai da questo momento fino ai prossimi 20 anni

La domanda per un fumatore a questo punto è: tutto questo ti ha convinto a smettere di fumare? No? Allora, leggi l’articolo di nuovo!