Home Attualità

Il peggior appuntamento su Tinder di sempre: lui chiama i pompieri

CONDIVIDI

appuntamento tinderSi conoscono su Tinder, decidono di incontrarsi e l’appuntamento sembra andare anche bene se non fosse che la ragazza decide di andare in bagno e, da lì, tutto si mette molto male.

La notizia risale a circa otto mesi fa e racconta di un appuntamento su Tinder finito veramente male.

Nel XXI secolo capita spesso di vedere storie d’amore o semplici flirt nascere nel mondo virtuale e non di rado il passaggio dal virtuale al reale comporta cocenti delusioni. Mai però si era visto un appuntamento made in Tinder finire in modo tanto rocambolesco.

Sul web viene definito il peggior appuntamento di sempre.

Appuntamento made in Tinder poteva finire molto male

appuntamento tinder

Le cose inizialmente sembravano essersi messe bene per i due giovani inglesi di Bristol, incontratisi una sera di ottobre dopo essersi conosciuti su Tinder.

La cena a base di pollo e birra era andata bene e si era subito passati allo step successivo: vino e film a casa di lui. Il ragazzo forse iniziava anche a confidare in un finale bollente ma certo non avrebbe mai pensato di ritorvarsi di lì a poco ad aprire la porta di casa ai vigili del fuoco.

Il cambio di rotta della situazione è iniziato quando la giovane ospite ha avuto l’impellente bisogno di usare il bagno. Quando scappa scappa ma la ragazza certo non voleva fare brutte figure. Così, quando si è resa conto che lo sciacquone del WC non funzionava, ha deciso di non demordere: impugnata una generosa quantità di carta igienica ha raccolto i suoi bisogni puntando a eliminarli in modo rocambolesco ma efficace, lanciandoli dalla finestra. Peccato però che la finestra del suo giovane spasimante sia doppia, con vetro posteriore blindato e inamovibile. Ecco allora che la ragazza si è trovata ancor più nei pasticci: le sue feci erano proprio lì, in bella mostra tra i due vetri. Ancora non era però giunto il momento di arrendersi.

La giovane ha puntato tutto sulle sue discrete doti da ginnasta, tentando di calarsi tra i due vetri per raccogliere i propri bisogni e occultarli poi in altro modo. La difficoltà della risalita non era però stata presa in considerazione. I due vetri erano decisamente troppo alti e così la povera malcapitata ha dovuto alzare bandiera bianca e chiedere aiuto:

” Visto che è una ginnasta amatoriale, ha provato a superare il primo vetro per riprenderla. Ma ha avuto lo stesso problema ed è rimasta intrappolata tra i due vetri. Mi ha chiesto aiuto ma non riuscivo a fare nulla. È stata lì per circa 15 minuti”

E’ allora scattata la chimata ai vigili del fuoco che, prontamenteintervenuti, hanno rotto la prima finestra e liberato la giovane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Epic fail: la mamma progressista

Tutto è bene quel che finisce bene, direte voi, ma la storia non è ancora conclusa. Il vetro rotto infatti andava riparato e la cosa sarebbe costata circa 300 dollari, decisamente troppo per la giovane coppia. Da qui allora l’idea geniale: lanciare un crowdfunding. Ecco perché la tragicità di questo appuntamento è divenuta così famosa sul web: il giovane, per raggiungere la cifra sperata, ha raccontato ogni cosa nei minimi particolari destando una ilarità che, in otto mesi, ha fruttato oltre 2800 sterline. Una cifra che permetterà di riparare il vetro ma anche lo sciacquone e, magari, pagare anche una nuova cena con la speranza che finisca decisamente meglio.