Home Dieta e Alimentazione

Dieta turbo: per perdere fino a 5 kg in 10 giorni

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Dieta Turbo: la nuova dieta che promette di far perdere da 1 a 5 kg in 10 giorni.

Perdere peso rapidamente è il sogno di ogni donna e ciò persiste nonostante si sappia ormai da anni che una perdita repentina dei chili non è sintomo di un buon dimagrimento e che si corre il rischio di riprendere tutto con gli interessi o di trovarsi prive di tono, come spiegato nell’articolo su come dimagrire senza ricorrere al bisturi. Eppure, al di là delle controindicazioni, quando la prova costume si fa più vicina ed i primi raggi del sole spingono a sostituire cappotti e maglioni con mezze maniche ed abiti più leggeri, l’immagine che rimanda lo specchio è vissuta così male da spingere a tentare ogni rimedio possibile pur di sentirsi belle.
Per questo motivo esistono diete di ogni genere che promettono perdite di peso rapide. Tra queste, una che sta avendo sempre più successo è quella ideata da Haylie Pomroy la nutrizionista divenuta famosa con la sua dieta del super metabolismo e che ora presenta un nuovo modo per perdere peso velocemente, andando ad agire sui blocchi che impediscono il corretto dimagrimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta del brodo: pro e contro della dieta del momento

Dieta Turbo: tutto quel che c’è da sapere sugli schemi ed il menu settimanale

Fonte: Istock

La dieta turbo si articola in tre diversi schemi ideati per problemi diversi. Secondo la Pomroy, infatti, ogni persona ha una storia a se e quando non riesce a perde peso non è detto che dipenda dalla sua mancanza di volontà quanto da fattori esterni e da lei indipendenti, dovuti a meccanismi biologici che vanno resettati. Per questo motivo, la nutrizionista, ha ideato tre schemi Turbo diversi tra loro e da seguire in base alle proprie caratteristiche. Scopriamoli insieme:

Turbo I – per perdere 1 ½ kg in tre giorni

Da scegliere se si hanno viso, braccia e gambe gonfie, frequenti borse sotto gli occhi, cellulite e senso di disidratazione. Questo schema mira ad aiutare il sistema linfatico, i reni e la vescica donando la giusta acqua all’organismo, disinfiammandolo ed aiutandolo a liberarsi sia del grasso in eccesso che del ristagno dei liquidi. I cibi amici sono i mirtilli rossi, il daikon, i funghi da mangiare sotto forma di zuppa ed il pepe di Cayenna.
Vediamo insieme il menu settimanale che comprende degli alimenti speciali che sono:

Frullato Turbo I realizzato con una tazza d’acqua, 5 noci, 2 lime, 240 gr di mirtilli rossi e blu, ½ cetriolo e ¼ di avocado.
Infuso Turbo I realizzato con una tazza d’acqua, 1 limone, 1 cucchiaio di prezzemolo e un po’ di pepe di Cayenna. Da bere dopo un’infusione di un’ora e mezza.
Zuppa Turbo I con dosi per 9 porzioni che prevedono 16 tazze d’ acqua, 4 carote, 4 coste di sedano 2 tazze di coste, erbette, una cipolla rossa, 2 patate dolci, 2 tazze di rape a dadini, quasi due tazze di funghi shitake, quasi due di funghi champignon, 1 tazza di ravanelli, 1/a tazza di prezzemolo, 2 spicchi di aglio e sale. Si fa bollire il tutto per circa due ore, si frulla e si beve calda.

Primo giorno
Colazione: Frullato Turbo 1 seguito da infuso Turbo 1
Spuntino: Un frutto fresco di stagione
Pranzo: Una tazza di infuso ed una di zuppa seguite da un’insalata con spinaci, 80 gr di anguria, ¼ di avocado, 4 noci, erba medica, 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, il succo di mezzo limone e sale marino.
Merenda: un frutto fresco di stagione
Cena: Una tazza di infuso ed una di zuppa seguite da 170 gr di sogliola e verdure a scelta da cuocere in forno condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.

Secondo giorno
Colazione: Frullato Turbo 1 seguito da infuso Turbo 1
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: Una tazza di infuso ed una di zuppa seguite da cavolo cappuccio tagliato a fettine con 2 hummus di ceci e succo di lime, il tutto condito con del succo di limone, sale marino ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.
Merenda: un frutto fresco di stagione
Cena: Una tazza di infuso ed una di zuppa seguite da 120 gr di petto di pollo accompagnato da verdure libere cotte al vapore e condite con succo di limone, sale marino ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.

Terzo giorno
Colazione: Frullato Turbo 1 seguito da infuso Turbo 1
Spuntino: Un frutto di stagione
Pranzo: 1 tazza di infuso ed una di zuppa. 170 gr di sardine, insalata di cetrioli condita con succo di limone ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.
Merenda: un frutto fresco di stagione
Cena: Un uovo sodo ed un insalata mista condita con succo di limone, sale marino ed il solito cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva.

Fonte: Istock

Turbo D – per perdere 3 ½ Kg in 5 giorni

Da scegliere se si hanno gonfiore addominale, costipazione e/o dissenteria frequenti, difficoltà nel digerire i cibi e confusione mentale. Questo schema mira a risolvere i problemi digestivi aiutanto a smaltire l’adipe presente sulla parte alta del corpo. I cibi amici sono: i semi di chia, il cavolo rosso, lo zenzero, il kefir, le lenticchie ed il finocchio.
In questo caso, il menu settimanale comprende:

Frullato Turbo D da realizzare con una tazza d’acqua, una manciata di semi di zucca, un limone, mezza mela verde, mezzo cetriolo, 20 foglie di basilico, qualche cubetto di ghiaccio. Il tutto va frullato e bevuto al momento.
Infuso Turbo D le cui dosi per 15 porzioni prevedono 18 tazze d’acqua, 1 pezzo di zensero tritato, 10 bustine di infuso di menta piperita e 10 di infuso di liquirizia, 6 cucchiai di semi di lino. Si fa bollire il tutto e si lascia in infusione per 10 minuti. Da bere ai pasti e quando si sente fame.
Zuppa Turbo D le cui dosi per 10 porzioni sono 10 tazze d’acqua, 1 cavolfiore, 3 cipollotti tritati, 400 gr di fagiolini, 200 gr di prezzemolo fresco, 1 peperone verde, una confezione di pomodori pelati bio, 2 spicchi d’aglio, sedano affettato, un cavolo rosso, timo, origano e rosmarino ed 1 litro di brodo vegetale. Si fa bollire il tutto per due ore e dopo aver salato si frulla e si consuma calda. Si può congelare per 5 giorni ma va sempre consumata calda.

Primo giorno:
Colazione: Frullato Turbo D ed infuso Turbo D.
Spuntino: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Pranzo: Infuso Turbo D. Un uovo strapazzato con 100 gr di zucchine condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.
Merenda: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Cena: Infuso Turbo D. 130 gr di manzo alla griglia con 100 gr di broccoli al vapore con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.
Spuntino: 2 prugne cotte

Secondo giorno
Colazione: Frullato Turbo D ed infuso Turbo D.
Spuntino: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Pranzo: Infuso Turbo D. 170 gr di salmone alla piastra con 100 gr di finocchi crudi.
Merenda: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Cena: Infuso Turbo D. Mezza tazza di quinoa (già cotta) accompagnata da 100 gr di fagioli e 100 gr di erbette condite con 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva.
Spuntino: pera cotta

Terzo giorno
Colazione: Frullato Turbo D ed infuso Turbo D.
Spuntino: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Pranzo: Infuso Turbo D. 100 gr di zucchine ripiene di 120 gr di manzo. Il tutto cotto a forno e condito con 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino.
Merenda: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Cena: Infuso Turbo D. 100 gr di lenticchie con 100 gr di carote condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.
Spuntino: Prugne cotte

Quarto giorno
Colazione: Frullato Turbo D ed infuso Turbo D.
Spuntino: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Pranzo: Infuso Turbo D. 100 gr di verdure miste saltate con 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva ed una manciata di pinoli.
Merenda: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Cena: Infuso Turbo D. 120 gr di petto di pollo con 150 gr di insalata mista condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.
Spuntino: Una pera cotta.

Quinto giorno
Colazione: Frullato Turbo D ed infuso Turbo D.
Spuntino: 2 tazze di Infuso Turbo D.
Pranzo: Infuso Turbo D. 100 gr di spinaci saltati con semi di sesamo e conditi con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.
Merenda: Due tazzei di infuso Turbo D.
Cena: Infuso Turbo D. Un uovo strapazzato con 100 gr di patate dolci condite con sale marino integrale ed un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.
Spuntino: Prugne cotte.

Fonte: Istock

Turbo 0 – per perdere 5 kg in 10 giorni

Da scegliere se si hanno pelle e capelli secchi, sbalzi d’umore, scarsa libido e grasso localizzato sulla parte alta del corpo. Questo schema mira a stabilizzare il lavoro svolto da tiroide, fegato e cistifellea lavorando al contempo sugli squilibri ormonali. I cibi amici sono: il pompelmo, le barbabietole, i funghi shitake, le uova, il cavolfiore, i ceci ed i carciofi.
Gli alimenti speciali sono:

Frullato Turbo O con 120 gr di acqua, un pugno di semi di girasole, 200 gr di spinaci freschi, 200 gr di cavolo nero, 1 pompelmo, 1/4 di barbabietola, un cucchiaio di olio di cocco, 100 gr di ghiaccio. Si frulla tutto per bene e si beve sul momento.
Infuso Turbo O dove la dose per 15 porzioni prevede 18 tazze d’acqua, una spremuta di 6 lime, 7 bustine di infuso di cardo mariano e 7 di infuso di radice di tarassaco, un cucchiaio di curcuma. Si fa bollire il tutto e si lascia in infusione per tre minuti. Poi, dopo averlo filtrato, si conserva in frigo e si beve ai pasti e quando si ha fame.
Zuppa Turbo O dove la dose per 20 porzioni prevede 6 tazze d’acqua, 9 coste di sedano, 700 gr di fagiolini, 9 zucchine, 300 grammi di funghi champignon, una cipolla rossa, 6 spicchi d’aglio schiacciati, 300 gr di prezzemolo. Cuocere fin quando le verdure non sono ben cotte e frullare. Si può conservare anche in freezer.

Primo giorno
Colazione: Frullato ed infuso Turbo O
Spuntino: Zuppa Turbo O
Pranzo: Infuso Turbo O. Due uova sode ed insalata mista condita con ½ cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e poca frutta secca. Per finire una pesca.
Merenda: Zuppa Turbo O
Cena: Infuso Turbo O e 120 gr di pollo accompagnato da cipolla, finocchi e noci. Condire il tutto con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.

Secondo giorno
Colazione: Frullato ed infuso Turbo O
Spuntino: Zuppa Turbo O
Pranzo: Infuso Turbo O. 170 gr di merluzzo con fagiolini conditi con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire un pompelmo.
Merenda: Zuppa Turbo O
Cena: Infuso Turbo O. 170 gr di gamberi con accompagnamento di cipolle, zucchine e fagiolini conditi come sempre con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.

Terzo giorno
Colazione: Frullato ed infuso Turbo O
Spuntino: Zuppa Turbo O
Pranzo: Infuso Turbo O. Insalata di pollo realizzata con 120 gr di petto di pollo ed ¼ di avocado, il tutto condito con 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale. Per finire 1 mango.
Merenda: Zuppa Turbo O
Cena: Infuso Turbo O. Insalata con 200 gr circa di tonno al naturale, lattuga, sedano e hummus di ceci con 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.

Quarto giorno
Colazione: Frullato ed infuso Turbo O
Spuntino: Zuppa Turbo O
Pranzo: Infuso Turbo O. 170 gr di salmone alla piastra con cavolfiore al vapore condito con 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale e, per finire, 2 prugne.
Merenda: Zuppa Turbo O
Cena: Infuso Turbo O. 120 gr di petto di tacchino con insalata mista condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e sale marino integrale.

Quinto giorno
Colazione: Frullato ed infuso Turbo O
Spuntino: Zuppa Turbo O
Pranzo: Infuso Turbo O. 120 gr di pollo con verdure miste condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e, per finire, un pompelmo.
Merenda: Zuppa Turbo O
Cena: Infuso Turbo O. Involtini di verza con 120 gr di manzo, conditi con salsa di funghi realizzata con cipolla, aglio, limone, prezzemolo, funghi shitake e un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.

Il menu è di cinque giorni e va ripetuto due volte.
Fonte per il menu settimanale: www.dietadimagranteideale.it

Fonte: Istock

Regole base affinché la dieta funzioni

Al di là del menu che è solo un esempio (potrete trovare tutte le informazioni dettagliate con schede e consigli su come fare la spesa sul libro della dieta Turbo edito anche in Italia), la Pomroy ha elencato una serie di regole da seguire per ottenere i risultati desiderati. Tra queste ci sono:

  • Fare colazione entro 30 minuti dal risveglio per dare al corpo il modo di attivarsi.
  • Svolgere almeno 30 minuti di attività fisica, possibilmente entro le 14. In queste ore, infatti, il metabolismo è più reattivo.
  • Bere ogni giorno 3 cl di acqua per ogni chilo di peso. Il tutto va suddiviso in modo da bere il 25% del totale entro metà mattina, il 50% entro pranzo ed il 75% per cena. Il resto va consumato prima di andare a letto. Questa indicazione è utile in quanto l’acqua serve al nostro organismo per lavorare al meglio e concentrarla tutta in un solo momento della giornata sarebbe deleterio.
  • Finita la dieta, che può essere ripetuta per un massimo di tre volte, attuare uno stile alimentare sano con 5 pasti al giorno da effettuare all’incirca ogni 3 o 4 ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta primaverile: perdere peso con i cibi stagionali

Pro e contro di questa dieta

Essendo stata messa a punto da una nutrizionista, questa dieta presenta una distribuzione abbastanza equa degli alimenti. Inoltre il doverla seguire per poco tempo aiuta a non correre grossi rischi. Prima di seguirla è sempre meglio, però, rivolgersi al proprio medico curante. L’alto contenuto di cibi liquidi, infatti, non è adatto a tutti ed in caso di patologie particolari, intolleranze o problemi di altro tipo si potrebbe non avere alcun risultato o rischiare, al contrario, di gonfiarsi. Inoltre, sebbene anche all’interno del libro si parli di correggere eventuali squilibri ormonali, chi ha problemi di questo genere dovrà prestare maggior attenzione e chiedere un parere al proprio medico curante senza ovviamente interrompere eventuali cure in corso.