Home Dieta e Alimentazione

Dieta primaverile: perdere peso con i cibi stagionali

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Una delle diete più apprezzate del momento è quella primaverile che si basa sui cibi della stagione.

Seguire una dieta è spesso difficile, anche a causa dei tanti sacrifici che nel periodo primaverile sembrano ancora più grandi per via della presenza di cibi nuovi e colorati di cui si sente irrimediabilmente il desiderio. Per fortuna alla prova costume manca ancora un po’ e c’è una dieta che promette di perdere peso mangiando cibi di stagione. Il trucco sta nel cominciarla almeno un mese prima in modo da riuscire a togliersi di dosso i chili di troppo senza dover fare troppe rinunce. Il suo nome? Si tratta della dieta primaverile e come il nome stesso suggerisce è a base di alimenti prettamente stagionali ai quali si affiancano i classici cibi alla base di una corretta alimentazione. Un modo per stare a dieta senza soffrire troppo e per perdere peso nei giusti tempi (cosa molto importante come spiegato nell’articolo su come dimagrire senza ricorrere al bisturi), senza stressare l’organismo ed evitando lo spiacevole effetto yo-yo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta del limone: pancia piatta in sette giorni

Dieta primaverile. Il piano settimanale e le indicazioni sulla dieta del momento

Fonte: istock

Il suo nome lascia sperare in qualcosa di diverso e sembra promettere un percorso stagionale, non troppo lungo ma neppure così corto da stressare l’organismo.
Si tratta fondamentalmente di un’alimentazione bilanciata dove le calorie sono più basse ma non tanto da far sentire la fame. I risultati, però, sono garantiti a patto di seguirla scrupolosamente e darsi il giusto tempo per smaltire i chili in eccesso. Ma ecco un piano settimanale basato su questa dieta.

VIDEO NEWSLETTER

Lunedì
Colazione: Uno yogurt (anche vegetale) con cereali integrali
Spuntino: Un pacchetto di cracker integrali
Pranzo: Pasta integrale con sugo di pomodoro e contorno di verdure condite con olio e limone
Merenda: Verdure in pinzimonio
Cena: Zuppa di legumi e verdure cotte al vapore

Martedì
Colazione: Latte con fiocchi d’avena integrale e frutta di stagione
Spuntino: Uno yogurt (anche di soia) con una manciata di frutta secca
Pranzo: Riso con asparagi ed insalata di ravanelli
Merenda: Due fette biscottate integrali
Cena: Petto di pollo ai ferri con insalata di verdure ed una fetta di pane integrale

Mercoledì:
Colazione: Una tazza di latte con due biscotti integrali
Spuntino: Frutta secca
Pranzo: Risotto al limone e fettina di pollo arrostito
Merenda: Uno yogurt magro (anche di soia)
Cena: Salmone arrostito con contorno di verdure condite con olio extra vergine d’oliva e succo di limone

Giovedì
Colazione: Latte con fiocchi d’avena integrali
Spuntino: Uno yogurt
Pranzo: Quinoa con pollo e mix di verdure
Merenda: Verdure in pinzimonio
Cena: Frittata di spinaci e pane integrale

Venerdì
Colazione: Uno yogurt greco con frutta secca
Spuntino: Due fette biscottate integrali
Pranzo: Insalata con legumi e pane integrale
Merenda: Frullato di frutta
Cena: Pesce arrostito e contorno di verdure con olio extra vergine d’oliva

Sabato
Colazione: Latte con cereali integrali
Spuntino: Frutta secca
Pranzo: Risotto ai carciofi ed insalata mista
Merenda: Uno yogurt magro
Cena: Formaggio magro, verdure miste ed una fetta di pane integrale

Domenica
Colazione: Frutta mista di stagione con succo di limone e frutta secca
Spuntino: Uno yogurt magro (anche di soia)
Pranzo: Riso con verdure di stagione e petto di pollo magro
Merenda: Una pallina di gelato con cereali integrali
Cena: Pesce arrostito con verdure al vapore condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tè: tre motivi per cui berlo fa bene

Ovviamente è buona norma bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, integrabile con tè verde non zuccherato. Anche un esercizio fisico moderato aiuterà sicuramente a raggiungere più facilmente l’obbiettivo, portando il corpo a raggiungere una forma fisica migliore.
Questa dieta è consigliata per circa una settimana dopo la quale va mantenuto uno stile alimentare sano e bilanciato. Il consulto con un nutrizionista in grado di capire cosa è esattamente meglio per te, è sempre consigliato in quanto ti consentirebbe di modulare la dieta in un modo sicuramente più efficace in base alle tue esigenze.