Home Attualità

Gruppo whatsapp delle mamme: un uomo infiltrato racconta l’assurda verità

CONDIVIDI
iStock Photo

550 messaggi al giorno che arrivano a 980 quando si inizia a discutere del regalo per le maestre: questi i numeri a dir poco impressionanti totalizzati dal gruppo Whatsapp delle mamme nella scuola frequentata dalla figlia di Raul. Chi è Raul? Un papà milanese intervenuto nella puntata di martedì 12 dicembre di Via Massena, trasmissione di Radio  Deejay capitanata da Vic, Marisa Passera e Federico Russo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dieci trucchi di WhatsApp che dovresti conoscere

La trasmissione affrontava quel giorno la spinosa questione dei gruppi WhatsApp e di come questi possano letteralmente monopolizzare la giornata dell’italiano medio. La storia di Raul risulta a tal proposito a dir poco illuminante.

Questo papà è stato tirato dentro la chat dalla moglie, oramai stremata dall’incessante trillo del cellulare per i messaggi di questo agguerritissimo gruppo. Con il nome di Laura l’uomo ha allora iniziato la sua vita da “infiltrato”.

Sul gruppo si trovano circa 15-20 mamme, capaci però di produrre una vera e propria valanga di messaggi, che oramai sotto Natale sfiorano la vetta dei mille messaggi quotidiani. Sulla chat accade un po’ di tutto, proposte di doni natalizi ma anche valutazioni sui vari papà della scuola, rispetto ai quali ovviamente anche Raul-Laura si deve pronunciare. Per non parlare poi dei dibattiti sulla cifra da stanziare per i regali delle maestre: 5 euro sono pochi e allora meglio 7? Be’ basta nona rrivare a 10 che sono veramente troppi e così via.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> A rapein: chat su WhatsApp incastra due ladri minorenni pugliesi

Il dibattito infinito ha letteralmente lasciato di stucco questo papà che, quando ha accettato di sostituire la moglie nel gruppo, mai avrebbe pensato a un tale dispendio di energie. Si sa però, i gruppi WhatsApp sanno sempre stupire!