Home Attualità

Liù, un pastore tedesco diagnostica il tumore alla prostata prima di qualunque esame

CONDIVIDI

Individuare una traccia del cancro quando la malattia non si è ancora sviluppata. Questa l’abilità che sta rendendo famoso Liù, un pastore tedesco dell’Esercito italiano dal meraviglioso manto nero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Tumore al seno: buone abitudini per prevenirlo

I pazienti del reparto urologia dell’ospedale Humanitas di Castellanza forse neanche lo conoscono e, notandolo girare per i corridoi, si saranno domandati che cosa ci faccia un cana in ospedale, ignorando che proprio da lui poteva dipendere gran parte della loro salute.

Il fiuto di Liù sembra esser infatti più potente e preciso di qualsiasi macchinario o test attualente esistente: individua il tumore alla prostata con una precocità incredibile e ha così fatto fare grandi passi avanti agli studi sul tema.

Come spiegano i medici infatti, Liù “ha dimostrato che il tumore ha una molecola caratteristica, anzi caratterizzante, e per questo il cane riesce a riconoscerla subito grazie al suo olfatto.”

Il prossimo step dunque sarà individuare questa speciale molecola e riuscire a isolarla, così da farla diventare una sorta di “allarme rosso” del tumore alla prostata. “A quel punto la diagnosi precoce – spiegano i medici- e la prevenzione saranno molto più semplici”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> 12 limoni per scoprire se hai un tumore al seno

Che sia dunque un pastore tedesco il miracolo della medicina che molti attendevano? Potrebbe essere proprio così.

SalvaSalva