Home Unghie

Ricostruzione unghie in acrilico o in gel? Ecco le differenze

CONDIVIDI

La ricostruzione unghie sembra aver definitivamente preso il posto della buona e vecchia manicure estetica.

Sono sempre di più le donne che ricorrono a questo intervento che permette di sfoggiare unghie sempre perfette ed in grado di resistere ‘agli urti della vita’.

Se però fino a poco tempo fa, l’unica opzione era la ricostruzione in acrilico, da qualche anno si ha la possibilità di scegliere quella in gel.

La ricostruzione unghie in gel e in acrilico

L’utilizzo dell’acrilico per la ricostruzione delle unghie è il più longevo e consiste nell’utilizzo di un monomero liquido ed un polimero in polvere che a contatto fra di loro creano uno strato protettivo sulle unghie.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Tutorial nail art: bellissime unghie blu elettrico e argento! 

Tutti i colori acrilici seccano all’aria e definiscono una base perfetta per applicare il colore. Esistono anche polveri acriliche colorate che una volta asciugate necessitano di una lucidatura.

Molte estetiste amano applicare uno strato di gel sull’acrilico in modo da sigillare perfettamente la manicure e renderla ancora più resistente.

La ricostruzione in gel invece, consiste nell’applicazione di un gel che una volta asciugato sotto la lampada a luce UV dona la stessa resistenza dell’acrilico ma un effetto più naturale.

Ma quale dei due metodi è migliore? In entrambi i casi si tratta di uno strato chimico posto sul letto ungueale che potrebbe danneggiarlo, soprattutto se i metodi non sono eseguiti in modo professionale o peggio rimossi in modo errato.

Se però sceglierete di portare unghie ricostruite o effettuare la copertura delle unghie naturali, la scelta migliore sarà quella di affidarsi a delle professioniste e non a delle onicotecniche improvvisate che potrebbero danneggiare la salute delle vostre unghie.

Ricordiamo che durante la gravidanza e l’allattamento è severamente vietata l’applicazione di prodotti chimici e di smalti che contengano formaldeide. Esistono in commercio smalti che possono essere utilizzati in gravidanza e sono spesso venduti in farmacia o in erboristeria.

Le mani, sono un bigliettino da visita per le donne e molto spesso, basterebbe averne cura con una manicure settimanale, senza il bisogno di portarle eccessivamente lunghe.

Anche solo l’unghia pulita da pellicine e con un leggero strato di smalto trasparente o lattiginoso, faranno apparire una mano curata e raffinata.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Tutorial nail art: unghie celesti e bianche decisamente estive 

GUARDA LA NUOVA VITA DI ELISABETTA CANALIS -IL VIDEO-