Gravidanza. Come respirare durante il parto

0
5
(iSTOCK)

Il momento del parto si sta facendo sempre più vicino e per questo è importante sapere come deve essere la corretta respirazione durante il momento del travaglio. La respirazione infatti è molto importante per la futura mamma perchè le consente di recuperare le forze durante una spinta e l’altra.

La respirazione durante il parto, come deve essere quella corretta

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Gravidanza: Parto alla Leboyer o ” Parto Dolce”: le caratteristiche

La respirazione è molto importante per la futura mamma perchè se pratichiamo in modo corretto questa azione, adattando il respiro al ritmo delle contrazioni è possibile portare a termine il parto con maggiore successo e riducendo il dolore o comunque sopportarlo meglio.

La respirazione più corretta da tenere durante il travaglio è senza dubbio quella diaframmatica, ossia una respirazione che coinvolge il diaframma un muscolo che si trova sopra il torace. Questo tipo di respirazione parte dall’alto e consente di aprire i polmoni facendoli riempire d’ossigeno e fa gonfiare la pancia. L’ingresso dell’ossigeno all’interno dell’organismo da ai tessuti una sensazione di sollievo e allo stesso tempo favorisce la produzione di endorfine, degli ormoni, che consentono di regolare e diminuire la sensazione del dolore dato dalle contrazioni e permette alla mamma di mantenere la concentrazione e la calma.

Inoltre il diaframma è collegato ai muscoli pelvici e quindi respirando  a favorendo l’apertura del diaframma si allenta anche la muscolatura della zona pelvica, la coordinazione tra respirazione e la spinta aiuta il bambino ad uscire.

La respirazione deve essere eseguita all’inizio della contrazione, poi si inspira in modo molto profondo dal naso e si trattiene per qualche secondo il  respiro durante le spinte. Si espira poi dalla bocca anche se sarà l’ostetrica a scandire il ritmo della respirazione.

Dopo l’uscita della testa del bambino la mamma deve sempre con l’aiuto della respirazione deve evitare, per alcuni secondi, di spingere così a permettere al resto del corpo del bambino di uscire nel modo più naturale possibile, ed evitare possibili lacerazioni che possono essere determinate da “un’espulsione” troppo decisa.

La respirazione è quindi un’aspetto molto importante durante il parto ed ecco perchè è bene per la mamma seguire i corsi preparto dove poter acquisire nel miglior modo possibile questa attività!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Gravidanza: Gli sport che si possono praticare con il pancione