Home Uomini & Donne

Uomini e donne: Claudio Sona infuriato e deluso da Mario Serpa

CONDIVIDI

claudio sona e mario serpa

Negli ultimi giorni si è molto parlato di Claudio Sona e della sua vita sentimentale.

Dopo la rottura con Mario Serpa, all’ex tronista sono stati infatti attribuiti diversi amori: due tra tutti quello con Giuseppe Giofrè e quello con Juan Fran Sierra.

 

-> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Claudio Sona esce allo scoperto con l’ex fidanzato: la reazione di Mario Serpa

 

Al momento non è dato sapere se una delle due liason sia vera, certo è che con il ballerino di Amici c’è stata un’evidente intesa ed attrazione e con Juan Fran ci sono i cosiddetti “precedenti scomodi”.

Sierra è infatti l’ex di Claudio e proprio in questi giorni i due hanno passato una piacevole serata in compagna di amici comuni. Il gruppo ha deciso di scattarsi un selfie e di pubblicarlo sui social e da lì il putiferio.

I fans si sono subito scatenati e sono piovute critiche sul poco tatto avuto dall’ex tronista nei confronti di Serpa.

Sona ha smentito subito i rumors su un ritorno di fiamma tra lui e Juan, ribadendo che si tratta solo di una bella amicizia.

 

-> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Rottura Claudio Sona – Mario Serpa: parla Raffaella Mennoia

 

Mario è però rimasto molto ferito ed ha voluto commentare:

Accadono cose che sono come domande.. passa un minuto oppure anni e poi la vita risponde. #beyourself” – ha scritto l’ex corteggiatore su Instagram, riferendosi chiaramente alla foto di Claudio e Juan e dando dunque motivo di credere che dietro alla rottura ci possa essere stato un tradimento.

Alla vista delle parole di Mario, Claudio si è infuriato e deluso ha risposto a sua volta:

“Infangare il prossimo piuttosto che cercare di affermare sé stessi è facile, ma non è “be yourself”. Non prendo in giro nessuno, sto soltanto andando avanti con la mia vita” .

A quel punto Serpa ha smesso di seguire Claudio e due suoi amici, Paolo e Rosita, su Instagram.

Che sia la fine di ogni speranza per i Clario e l’inizio delle ostilità? Speriamo proprio di no!