Home Tatuaggi

Pelle: perché il tatuaggio si gonfia

CONDIVIDI

Sarà capitato a tutti coloro che hanno fatto un tatuaggio, che anche a distanza di anni, in alcuni momenti si gonfi e provochi del prurito.

Può accadere e non vi è nulla di cui allarmarsi, sempre se la sintomatologia resta in forma lieve. Se invece il tatuaggio si gonfia ed l’edema è accompagnato da eruzione cutanea, soprattutto se fatto da poco tempo, ci si dovrà rivolgere al medico che valuterà il grado di infezione e l’eventuale cura.

Il gonfiore o il rilievo di alcuni tatuaggi è dovuto alla presenza di alcuni inchiostri di vecchia generazione che restano molto sensibili alla variazione di temperatura e alle condizioni atmosferiche in generale.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pelle in eccesso dopo il dimagrimento, i rimedi per attenuarla 

Il tatuaggio si gonfia quando piove, cosa succede?

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Acqua frizzante, insospettabile alleato per la skincare 

Se il tatuaggio si gonfia e lo fa in particolari circostanze, la cosa può essere valutata in modo semplice. Probabilmente risente di una particolare condizione atmosferica o di un cambio di temperatura.

Capita molto spesso infatti che i tatuaggi si gonfino quando piove. L’umidità in eccesso evidentemente provoca delle reazioni degli inchiostri, soprattutto del rosso e del nero, anche a distanza di anni dal giorno in cui lo si è fatto.

Gli inchiostri di ultima generazione dovrebbero essere stati formulati per evitare questa tipologia di effetti collaterali.

Quindi se accade di sentire il tattoo un pochino in rilievo non c’ è da preoccuparsi, anche se dovesse sopraggiungere un lieve prurito.

Applicare una pomata lenitiva, dovrebbe bastare a gestire la problematica, ma se dovesse persistere, sarà una buona scelta, far valutare la cosa dal medico.

Per evitare questo tipo di problemi, l’unico modo è quello di scegliere un buon tatuatore che operi in piena sicurezza e igiene e che utilizzi inchiostri formulati con pigmenti di ultima generazione.

Guardare al portafogli nel caso di un nuovo tatuaggio non sempre può rivelarsi un ‘buon affare’ anzi, di certo un errore.

CONOSCI IL NOSTRO TATOOER Riko -IL VIDEO-