Home Coppia

Le quattro colonne di una relazione felice

CONDIVIDI

Undying love

Una relazione di coppia felice, è frutto di lavoro costante, di tanto amore e dedizione e non si può ottenere senza lavorare prima su stessi e poi confrontandosi con il proprio partner.

Esistono tuttavia, degli elementi, delle colonne che se vengono a mancare all’interno di una storia d’amore la potrebbero trasformare in un sonoro fallimento.

La vita ci dona ogni giorno, le esperienze per poter migliorare noi stessi e le nostre relazioni, sta a noi coglierle e trasformarle in qualcosa di costruttivo anche all’interno delle mura domestiche.

Non bisogna rassegnarsi a vivere una relazione fatta di ‘vorrei ma non posso’ ma bisogna individuare quei valori fondanti su cui lavorare e da considerare dei capisaldi indispensabili nella vita di coppia.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coppia: il modo migliore di conoscere l’altro, è lasciarlo libero

I 4 capisaldi indispensabili nella vita di coppia

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: A letto con romanticismo: 5 modi per rendere ogni notte magica 

I quattro capisaldi indispensabili nella vita di coppia, sono delle vere e proprie esperienze da dover condividere con il proprio compagno di vita, esperienze che riescono a regalare i giusti stimoli per innamorarsi e scegliere ogni giorno ‘la nostra persona’.

La comunicazione

Comunicare in coppia è uno degli elementi fondamentali per costruire un equilibrio tra i partner. Bisogna comunicare al compagno ciò che ci rende tristi, ci infastidisce o ci crea problemi e affrontare il dialogo con serenità, cercando di trovare una soluzione utile.

Altrettanto fondamentale è comunicarsi tutto ciò che ci rende felici, fieri e appagati, perché la felicità deve essere il primo frutto dell’amore.

La fiducia

La fiducia, è il fondamento di una relazione di coppia. Se manca questo valore, la relazione semplicemente non esiste.

L’essenza stessa dell’amore è l’affidamento e un partner si affida e si fida dell’altro, così non fosse, si sarebbe semplicemente due persone che si frequentano ma non si amano e non formulano obiettivi comuni.

La complicità

Essere complici, vuol dire conoscere in modo profondo il proprio partner. La complicità si alimenta con le piccole abitudini e routine di coppia o condividendo dei momenti insieme riuscendo ad esplorare in profondità l’anima dell’amato.

La creatività

Per essere coppia, non basta condividere lo stesso letto o la medesima cucina, ma si deve osare e creare momenti in cui si costruisce assieme, fosse soltanto dipingere una parete o preparare una cena sorseggiando un buon vino.