Home Maternità

Sono arrivati i terribili due anni!

CONDIVIDI

I terribili due o come dicono in Inghilterra” The terrible twos” arrivano per tutti i bambini e di conseguenza cari genitori arrivano anche per noi!

I terribili due sono quella fase di crescita che travolge i bambini, mamma e papà e inizia più o meno intorno ai 18 mesi per terminare verso i 3 anni.

Che lacrimoni…cosa posso fare?

A photograph of a small child having a tantrum with an adult trying to calm him.

E’ la fase dei NO, dell’opposizione sempre e comunque, di pianti e grida…insomma la fase dei capricci spesso senza senso, almeno all’apparenza.

Questo avviene perché i due anni corrispondono a quel periodo della crescita in cui i bambini iniziano ad essere consapevoli della loro identità.

Cercano di imporla sempre e comunque con atteggiamenti prepotenti, ostinati, spericolati a volte aggressivi.

E noi andiamo in crisi perché avevamo un bambino calmo solare, che improvvisamente si è “trasformato!”

Non sappiamo più cosa fare quale comportamento adottare davanti ai ripetuti No.

La maggior parte delle persone intorno ci consigliano punizioni, magari anche qualche sculacciata, insomma di usare il pugno duro.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Le sculacciate ai bambini possono provocare danni

Ma non si ottengono grandi risultati allora come dobbiamo comportarci?

Tanto grande quanto cucciolo!

Il principio base di cui dobbiamo tenerer conto in questa fase è che: la voglia di essere grande e affermare la propria identità è proporzionata alla voglia di essere rassicurati e protetti, ecco perché le maniere forti non danno risultati.

Quindi cari genitori dobbiamo armarci di tanta pazienza e amore da dimostrare al nostro cucciolo aiutandolo a suparare questa fase.

Praticamente cosa dobbiamo fare:

Dare sempre la possibilità di scegliere al bambino, offrirgli un’alternastiva questo ci preserva da un quasi certo NO!

Ad esempio vuole andare in bici fuori, ma sta diluviando allettalo con un’attività da grande tipo:”Aiuti mamma a sistemare i panni”?

Se sta giocando buono buono e dovete uscire iniziate a dirglielo per tempo non all’improvviso creandogli un disturbo

Motivare ogni cosa con molta calma

Non fare confronti con altri bambini dicendo che sono più buoni e più ubbidienti ecc.

in ultimo usate il Barattolo della calma montessoriano: è un vero e proprio barattolo di vetro riampito di acqua colorata con all’interno perline o brillantini, un oggetto bello e insolito che catturerà l’attenzione del bimbo calmandolo.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Il metodo Montessorri – Chi è Maria Montessorri?

Quindi cari terribili due non vi temiamo…e aiuteremo il nostro bimbo a suparare quasta fase di disagio.