Home Psiche

Le ferite emotive dell’infanzia che paghiamo da adulti

CONDIVIDI

La psicologia è oggi giorno governata da diverse correnti di pensiero, approcci tra loro divergenti alle varie sfaccettature dell’essere umano. Su una cosa però sembrano concordare questi diversi metodi: il ruolo dell’infanzia.

Che le esperienze dei nostri primi anni di vita giochino un ruolo fondamentale nell’esistenza che poi andremo ad affrontare pare oramai una certezza più che assodata. Il modo in cui veniamo trattati sarà quello con cui poi tratteremo il prossimo, le passioni che ci vengono insegnate sono quelle che poi coltiveremo, i sapori che assaggiamo sono quelli che poi ricercheremo nei nostri pasti futuri. Quello che viviamo da bambini è insomma il seme di ciò che diventeremo, ferite incluse.

Già perché spesso ci insegna più il dolore della gioia, più la sofferenza della felicità. Ecco perché le ferite dell’infanzia sono spesso una spiegazione più che valida ai limiti dell’età adulta: le 5 che vi illustriamo oggi sono in particolare delle vere e proprie spade di damocle sulla testa di molti adulti.

iStock Photo
iStock Photo

Le ferite dell’infanzia si pagano da grandi

Ecco le 5 ferite emotive più comuni nell’infanzia, le loro conseguenze in età adulta e alcuni consigli per superarle.

1 – Abbandono

Immaginate quanto debba esser doloroso per un bambino sentirsi solo, vedere qualcuno che doveva amarlo allontanarsi da lui. Ora trasferite quel dolore all’età adulta certro non vi stupirete se alcune persone tendono a isolarsi, lasciare il partner prima di essere lasciati, non concludere un progetto per evitare che lo vedano poi sfuggire di mano. Aggrapparsi alla speranza e gettarsi a occchi chiusi potrebbe essere l’unica via da percorrere.

2 – Rifiuto

Autostima e amor proprio sono ciò che manca a chi da bambino si è visto rifiutare dalla famiglia. Ciò rende fragili e incapaci di rapportarsi normalmente con il prossimo, vivendo ogni passo indietroaltrui come una ferita personale. Convincersi di valere e di bastare a sè stessi sarà il primo passo per aprirsi anche nei confronti del resto del mondo.

3 – Umiliazione

La persona che convive con questa ferita tenderà o a tiraneggiare a sua volta sul prossimo o a legarsi agli altri in un rapporto di dipendenza, sentendosi nel profondo inadeguata e incapace. Lavorare sulla propria indipendenza è dunque un passaggio chiave per superare una simile ferita.

4 – Tradimento

E la ferita legata a genitori incapaci di mantenere le proprie promesse. Ecco allora che la fiducia nel prossimo ne rimane profondamente intaccata, la persona crescerà con manie di controllo, il bisogno di tenere tutto a bada e l’invidia nei confronti degli altri, visti come coloro che meritano sempre di più. Imparare a delegare e ad avere pazienza sarà un lavoro costante per chi porta una simile ferita.

5 – Ingiustizia

Un atteggiamento troppo autoritario di chi cresce un bambino può rendere quest’ultimo a sua volta eccessivamente rigido, incapace di scendere a compromessi. Da adulto costui dovrà lavorare su simili limiti.