Home Attualità

Notizie: sale il bilancio delle vittime dello scontro tra treni

CONDIVIDI

Notizie del giorno: è salito il bilancio delle vittime del terribile incidente ferroviario accaduto in Puglia; toccante discorso di Barack Obama al funerale dei 5 agenti di polizia uccisi a Dallas. Bernie Sanders dà il suo appoggio ufficiale alla candidatura alla Casa Bianca di Hillary Clinton.

Scontro frontale tra treni in Puglia

Scontro tra treni in Puglia del 12 luglio 2016 (GAETANO LO PORTO/AFP/Getty Images)
Scontro tra treni in Puglia del 12 luglio 2016 (GAETANO LO PORTO/AFP/Getty Images)

Purtroppo è salito drammaticamente il bilancio delle vittime del tragico incidente ferroviario accaduto ieri mattina in Puglia, quando due treni regionali delle Ferrovie del Nord Barese si sono scontrati frontalmente tra Andria e Corato. I morti accertati sono saliti a 27, ma potrebbero aumentare perché si cercano ancora dei dispersi. I feriti sono circa 50, alcuni gravi. I lavori di ricerca e recupero di altri corpi sono andati avanti tutta la notte. Un lavoro lungo e complesso che ha impegnato i vigili dl fuoco nello spostamento e nel taglio delle lamiere contorte. Una scena apocalittica per un incidente che non doveva accadere. Uno dei due treni non doveva passare in quel punto ieri mattina. Le indagini dovranno stabilire la dinamica dei fatti e le eventuali responsabilità. A questo scopo verrà costituito un pool di magistrati per coordinare le indagini. Intanto la procura di Trani ha aperto un fascicolo per omicidio colposo plurimo e disastro ferroviario. Ieri il Presidente del Consiglio Matteo Renzi si è recato sul luogo del terribile schianto per accertarsi di quanto fosse accaduto e dare solidarietà ai soccorritori e alla popolazione. “Accanto alle famiglie delle vittime e a tutto il popolo pugliese in questo momento di dolore atroce. Voglio che risuoni forte il grazie degli italiani per la straordinaria professionalità dei soccorritori che hanno reso meno pesante un bilancio di morti comunque assurdo e inaccettabile“.

Barack Obama ai funerali degli agenti uccisi a Dallas

Obama al funerale degli agenti uccisi a Dallas (AFP/Getty Images)
Obama al funerale degli agenti uccisi a Dallas (AFP/Getty Images)

Il presidente Usa Barack Obama ha partecipato ieri alla cerimonia interreligiosa per commemorare i cinque agenti di polizia uccisi da un cecchino a Dallas la settimana scorsa. Insieme a lui era presente anche l’ex presidente George W. Bush. Obama ha tenuto un vibrante discorso con il quale ha voluto richiamare l’America all’unità, contro le divisioni e contro il razzismo. “Nessun individuo, nessuna istituzione è interamente immune dal pregiudizio razziale”, ha detto Obama. “Il razzismo non è finito” con Martin Luther King, ha aricordato. “I pregiudizi rimangono – ha sottolineato -, tutti nella vita ci imbattiamo nell’essere bigotti a un certo punto delle nostre vite. Se siamo onesti, siamo in grado di sentire i pregiudizi dentro di noi”. “Il dolore che sentiamo potrebbe non passare presto, ma la mia fede mi dice che i poliziotti non sono morti invano”, ha continuato Obama. “Il nostro dolore può renderci un Paese migliore“, con “più giustizia e più pace”.

Bernie Sanders appoggia la candidatura di Hillary Clinton alla Casa Bianca

Bernie Sanders e Hillay Clinton (Darren McCollester/Getty Images)
Bernie Sanders e Hillay Clinton (Darren McCollester/Getty Images)

Finalmente è arrivato l’appoggio più lungamente atteso. Bernie Sanders, lo sfidante di Hillary Clinton alle primarie democratiche per la candidatura alla Casa Bianca, da lei sconfitto, ha dato ufficialmente e pubblicamente il proprio sostegno alla candidata alle elezioni presidenziali di novembre negli Stati Uniti. Il Partito democratico così si compatta contro il candidato dei repubblicani Donald Trump. “Sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti“, ha detto Sanders, parlando per la prima volta accanto a Hillary in un comizio nel New Hampshire. E’ “il miglior candidato per il Paese” ha concluso Sanders.

Scontro tra due treni in Puglia, servizio di news24. City – VIDEO