Home Attualità

La commovente lettera di Pannella a Papa Francesco

CONDIVIDI

La lettera di Pannella a Papa Francesco. Una commovente lettera è stata inviata dal leader radicale al Pontefice, in occasione del suo viaggio sull’isola di Lesbo.

Papa Francesco e Marco Pannella
Papa Francesco e Marco Pannella

All’indomani della scomparsa di Marco Pannella, è stata resa pubblica una lettera che il leader politico scrisse meno di un mese fa per Papa Francesco, dopo la visita ai profughi sull’isola greca di Lesbo.

La lettera è datata 22 aprile 2016, è scritta a mano ed è stata pubblicata da Famiglia Cristiana.

“Caro Papa Francesco, ti scrivo dalla mia stanza all’ultimo piano, vicino al cielo, per dirti che in realtà ti stavo vicino a Lesbo quando abbracciavi la carne martoriata di quelle donne, di quei bambini, e di quegli uomini che nessuno vuole accogliere in Europa. Questo è il Vangelo che io amo e che voglio continuare a vivere accanto agli ultimi, quelli che tutti scartano”.

Queste le toccanti parole di Marco Pannella nella missiva inviata a Papa Francesco, consegnata al Pontefice da monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia.

Nella lettera Pannella ha anche scritto:

“Ho preso in mano la croce che portava mons. Romero, e non riesco a staccarmene”.

Oggi la croce di Romero la porta attorno al collo lo stesso Monsignor Paglia ed è stato lui a spiegare a Pannella l’origine di quella croce. Paglia ha detto a Famiglia Cristiana che era stato lo stesso Pannella a chiedergli di “indossarla, non voleva più staccarsene – ha spiegato -. E alla fine, quando prima di andare via me la sono ripresa, dentro di me ho sentito un po’ di rimorso per avergliela tolta”.

Monsiglior Paglia conosceva e frequentava Marco Pannella dai primi anni Novanta. Nelle ultime settimane si sono visti più spesso: “A marzo – ha detto ancora il monsignore – ero alla Casa del Divin Maestro di Ariccia con il Papa e gli altri prelati della Curia durante gli esercizi spirituali di Quaresima, quando ho ricevuto una telefonata di Pannella. Voleva vedermi. Ho informato il Papa e lui mi ha detto. ‘Vai di corsa‘. Prendo la macchina e lo raggiungo. Lui stava a letto un po’ rattristato, ci siamo abbracciati e poi abbiamo cominciato una delle nostre lunghe chiacchierate”. Pochi giorni fa Paglia ha chiamato al telefono il leader radicale, ma Pannella era troppo affaticato e dolorante per riuscire a parlare. “Il mio amico Marco aveva ormai finito di combattere la sua battaglia“, ha raccontato il monsignore

A conclusione della sua lettera a Papa Francesco, Marco Pannella ha scritto in maiuscolo

“TI VOGLIO BENE DAVVERO TUO MARCO”.

Ecco la lettera di Pannella a Papa Francesco dal profilo Twitter di Famiglia Cristiana

L’articolo di Famiglia Cristina a questa pagina.