Home Salute e Benessere

Alla scoperta dello zenzero e della curcuma

CONDIVIDI

Le spezie sono spesso un mondo sconosciuto, per cui oggi approfondiremo la nostra conoscenza di zenzero e curcuma. Sarete sorpresi dalle loro proprietà e benefici.

Zenzero e curcuma, due spezie dalle mille sfaccettature!

Zenzero

Lo zenzero è una spezia che viene molto utilizzata nella cucina e dall’industria alimentare in genere. E’ un aromatizzante pregiato (lo sapevate che si produce la bevanda ginger ale con esso?) e possiede anche proprietà medicinali che spesso vengono ignorate.

Healthy ginger tea, jar of honey, ginger root, dried lemon slice
Foto: iStockPhotos Zenzero e curcuma – spezie

Lo zenzero lo si trova sotto forma di radice fresca, essiccata, in polvere e in estratto.

VIDEO NEWSLETTER

Le sue proprietà sono antinfiammatorie, digestive e agisce in modo efficace come antinausea e antivertigine. Disturbi di mal d’auto, mal di mare, nausea mattutina possono essere combattuti con l’assunzione di zenzero.

Il suo effetto naturale calmante agisce sulle pareti dello stomaco e dell’intestino. Nell’Estremo Oriente, lo zenzero viene utilizzato anche nel trattamento dell’osteoartrite, dell’influenza, come stimolante del cuore e a protezione della mucosa gastrica. Le sue proprietà antibiotiche fanno dello zenzero un alleato valido dello stomaco, dell’intestino, del cuore e di tutto l’apparato circolatorio.

L’olio essenziale di zenzero è un antinausea naturale, tonifica, è un antidolorifico, un digestivo, un antivirale ed è anche afrodisiaco.

Chi soffre di alitosi, invece, può prepararsi dell’acqua calda bollita col zenzero fresco (circa 10 minuti) e sorseggiarlo. Questo rimedio naturale aiuta la digestione e contrasta l’accumulo di tossine e la fermentazione batterica.

Quando non dovrebbe essere usato lo zenzero?

E’ opportuno consultare un medico sull’uso dello zenzero quando si è in attesa, si assumono farmaci antinfiammatori – antiaggreganti – anticoagulanti (es. cardioaspirina) a causa dell’effetto fluidificante dello zenzero. L’assunzione va evitata completamente in caso di allergia.

Qualche curiosità sullo zenzero.

Uno studio americano ha rivelato che la polvere di zenzero è stata paragonata con un noto farmaco antiemetico (calmante), la metoclopramide. Due gruppi di donne in attesa di intervento chirurgico sono state così trattate: un gruppo ha assunto 1000 mg di zenzero, l’altro 10 mg di metoclopramide. Bene, il gruppo delle donne che ha assunto lo zenzero ha reagito esattamente come il gruppo di quelle che hanno assunto la metoclopramide.

Se volete approfondire la vostra conoscenza della curcuma, cliccate successiva.