Attentati di Bruxelles: catturato sospetto, ma non è il terrorista in fuga

0
3

Sugli attentati di Bruxelles: le agenzie di stampa avevano riferito che era stato catturato il terzo terrorista in fuga. Ma si è trattato di un falso avviso

Attentati a Bruxelles (EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)
Attentati a Bruxelles (EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)

RaiNews24 e da alcune agenzie di stampa avevano riportao la cattura del terzo terrorista degli attentati di ieri a Bruxelles.

Si tratta di Najim Laachraoui, 24 anni, artificiere del gruppo di terroristi, che nelle stragi di ieri non si era fatto saltare in aria a differenza dei suoi complici, i fratelli Khalid e Ibrahim El Bakraoui, kamikaze all’aeroporto di Zaventem. Ma non è lui l’uomo catturato oggi dalla polizia nei pressi della città belga di Anderlecht, comune della regione di Bruxelles-Capitale. Lo ha riferito il sito de La Derniere Heure, smentendo la notizia data in un primo momento.

Ecco il terrorista nella foto pubblicata da Repubblica.it

Najim Laachraoui (Foto da Repubblica.it)
Najim Laachraoui (Foto da Repubblica.it)

Najim Laachraoui sarebbe anche l‘artificiere delle stragi di Parigi dello scorso novembre. Il suo dna, infatti, era stato ritrovato sulle cinture esplosive utilizzate dai terroristi al Bataclan e allo Stade de France. La Procura belga aveva già spiccato un mandato d’arresto nei suoi confronti, quando tacce del suo dna erano state trovate nei giorni scorsi in due covi perquisiti dalla polizia belga durante le ricerche di Salah Abdeslam.