Espadrillas: attenzione ai piedi!

Espadrillas (Thinkstock)

Sembrano tanto comode e pratiche ma anche le espadrillas possono dare problemi.

Espadrillas (Thinkstock)
Espadrillas (Thinkstock)

Tra le calzature che possono causare incovenienti alla salute dei nostri piedi si sono anche le espadrillas. CheDonna.it vi spiega perché.

Attenzione alle espadrillas

Se le scarpe con i tacchi alti fanno male perché non consentono una buona base di appoggio per il piede, se le infradito sono al contrario troppo basse e troppo aperte, anche le espadrillas possono causare dei problemi.

Questa calzatura, tornata da qualche anno di moda, soprattutto nella versione con la zeppa (e attente che anche le zeppe possono essere pericolose!), è tipica della stagione estiva. Viene indossata sia da donne che da uomini, nella versione maschile. Anche in questo caso però possono esserci dei rischi per la nostra salute. Vediamo quali sono.

Le espadrillas, scarpe originarie dei Pirenei, hanno una suola piatta di corda che non è il massimo per il comfort e l’equilibrio del nostro piede, che non ha una base giusta su cui poggiare, manca infatti un plantare. Quando sono troppo basse, poi, queste scarpe sono da evitare, perché non permettono una corretta postura. E’ dunque preferibile scegliere quelle con la base leggermente sollevata da terra, consentiranno un maggior sostegno al piede.

Questo tipo di scarpa, secondo i consigli dei medici, va indossato quando ci si deve muovere poco. Va benissimo per stare all’aria aperta purché non si debbano affrontare lunghe camminate. Vanno evitate soprattutto quando piove, perché la suola di corda e la stoffa della parte superiore si inzupperanno rendendo molto difficile la camminata e lasciando a mollo i vostri piedi.

Secondo gli esperti, le espadrillas sono l’ideale per stare nel giardino di casa. Quando fa troppo caldo, poi, toglietevele ogni tanto per far respirare i piedi ed evitare che all’interno della scarpa si formi un habitat da foresta tropicale, umido e sudaticcio, terreno fertile per germi e batteri.