Bobbi Kristina portata a morire a casa

Bobbi Kristina Brown (Frazer Harrison/Getty Images)

Una tragica fine per la figlia di Whitney Houston.

Bobbi Kristina Brown (Frazer Harrison/Getty Images)
Bobbi Kristina Brown (Frazer Harrison/Getty Images)

La figlia di Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown, potrebbe essere riportata a casa. I particolari da CheDonna.it.

Bobbi Kristina torna a casa

Stando ad alcune indiscrezioni pubblicate dal giornale inglese Mail Online, Bobbi Kristina Brown, la figlia 22enne della cantante Whitney Houston, potrebbe essere portata a casa per morire serenamente. La ragazza si trova ricoverata in una clinica di Atlanta dopo che il 31 gennaio scorso era stata trovata priva di sensi in bagno, forse a seguito di un tentativo di suicidio. Bobbi non si era più ripresa dalla tragica morte della madre Whitney, avvenuta nel febbraio del 2012 nella vasca da bagno di un albergo di Beverly Hills, probabilmente dovuta al prolungato abuso di alcol e droghe. In molti hanno pensato che la povera figlia avesse voluto emulare la fine della madre.

Bobbi era caduta in coma, ma si era risvegliata lo scorso aprile. Ne aveva dato l’annuncio suo padre, il cantante Bobby Brown. La ragazza però è rimasta in stato vegetativo a causa delle gravissime lesioni al cervello subite.

Ora, l’indiscrezione che potrebbe essere portata in quella che fu la casa della madre. Forse per staccarle le macchine che la tengono ancora in vita. Il padre però si opporrebbe a questa eventualità.

La notizia di un trasferimento a casa della madre dove poter morire in pace è stata poi seccamente smentita da Leolah Brown, sorella di Bobby Brown e zia della ragazza. La donna ha riferito che la sua famiglia ha intenzione di “non arrendersi riguardo a Bobbi Kristina”, sottolineando che Bobby Brown e suo fratello Tommy stanno dando alla ragazza “le migliori cure possibili” e che “lei sta migliorando, nonostante tutte le bugie che si raccontano”. Quindi la donna ha attaccato l’altra zia di Bobbi Kristina, Pat Houston, sorella di Whitney e tutore della ragazza e dei suoi beni. Secondo Leolah Brown, la zia materna vuole la nipote morta, per potersi accaparrare l’eredità della madre.

Non si conoscono in dettaglio le condizioni di salute di Bobbi Kristina, mentre è evidente come intorno al suo destino si stia consumando una faida familiare, tra i parenti della madre e quelli del padre.