Frigorifero traditore e nemmeno te ne accorgi: se fai questo gesto è la rovina

C’è un gesto che molti fanno nel frigorifero e che rischia di provocare danno irreparabili alla nostra salute: il rischio esiste

Lo facciamo tutti, sbagliamo tutti. Perché ci sono molti gesti che si compiono in cucina e che vengono naturali. Molti infatti pensano alla comodità ma non si rendono conto dei pericoli che certi comportamenti provocano, visto che con il cibo non si scherza.
Eppure la regola è molto chiara anche se quasi nessuno la conosce. Per darti un indizio, sto parlando del cibo che avanza e che mettiamo in frigorifero. Un comportamento certamente corretto anche se ci sono tempi e modi giusti per farlo.
Basta un attimo di piccola distrazione per un grosso disastro. Non a caso uno dei motivi più classici di intossicazione alimentare è provocato da come raffreddiamo il cibo che è avanzato dopo averlo cotto. In teoria il calore del fuoco dovrebbe cancellare ogni rischio di batteri. In pratica invece la loro proliferazione è un rischio sempre presente e in questo caso ancora più subdola.

frigorifero
frigirifero gesto porta batteri Chedonna.it

Prova ad immaginare: hai cucinato delle zucchine trifolate, delle melanzane al funghetto o anche solo una frittata che poi metterai nei panini. La prima mossa è quella di versarli in una ciotola o metterli in un piatto, coprirli con la pellicola alimentare e infilarli in frigo. Ma è sbagliato e ti spiego i motivi.
Perché se anche il vetro dei ripiani nel frigorifero è temperato e non rischia di creparsi, invece gli altri cibi che teniamo lì non sono protetti. Quindi anche ingredienti normalmente freddi rischiano di assorbire calore mentre non ce ne rendiamo conto e quindi di produrre batteri
Ma non è tutto, perché il cibo cotto messo subito nel frigo non si raffredderà in maniera uniforme. In più è assolutamente facile che gli odori di quello che abbiamo già messo in frigo siano assorbiti dagli alimenti caldi che mettiamo accanto.

Frigorifero traditore, come rimediare all’errore iniziale

Ma c’è un altro problema molto pratico che la maggioranza delle persone non considera quando infila i cibi ancora caldi in frigo. Basta infatti la sola presenza di un cibo ad alta temperatura per mandare in tilt il nostro elettrodomestico.
Normalmente lo impostiamo ad una certa gradazione e quindi se infiliamo un cibo troppo caldo, il frigo dovrà lavorare di più per fargli abbassare la temperatura. Questo significa anche un maggiore utilizzo (e quindi spreco) di energia elettrica.

Come rimediare quindi? La soluzione più logica è quella di avere pazienza e aspettare che il cibo sia completamente freddo o almeno tiepido prima di infilarlo in frigo. Ma se abbiamo fretta, possiamo infilare la ciotola o il contenitore ermetico in una terrina piena di acqua freddissima. Uno shock termico utile soprattutto per eliminare ogni rischio di che i batteri possano riprodursi.

Impostazioni privacy