Scrigni di cipolle ripieni con salame e scamorza

Come spesso succede le ricette tradizionali sono vincenti, perché ci insegnano a non buttare via niente e questa versione degli scrigni di  cipolle ripieni è eccezionale

Regione che vai, ricetta delle cipolle ripiene che trovi. Un contorno (o un antipasto) che si sposa benissimo con secondi soprattutto a base di carne e non troppo ricercati. Questa però è una versione speciale perché è ottima come svuotafrigo.

Scrigni di cipolle
chedonna

Quali sono le cipolle migliori per questa ricetta? Certamente quelle bianche o quelle dorate, da scartare invece quelle rosse che vanno bene per molte altre preparazioni. La scelta? Possiamo puntare su cipolle medio-piccole di forma sferica, oppure medio-grandi meglio se leggermente appiattite. Ce ne sono tante varietà buonissime in Italia, vanno bene tutte.

Scrigni di cipolle ripieni

Ingredienti (per 4 persone):
6 cipolle bianche
180 g di mollica di pane raffermo
2 uova medie
1 bicchiere di latte intero
150 g di salame dolce
100 g di scamorza affumicata
2 rametti di timo
1 cucchiaio di maggiorana
20 g di burro
olio extravergine d’oliva q.b.
sale fino e grosso q.b.
pepe q.b.

Preparazione:
Cominciamo a sbucciare le cipolle senza eliminare la parte esterna che ci servirà come involucro. Poi semplicemente le tagliamo a metà e le mettiamo in un tegame basso con la parte tagliata verso il basso.
Aggiungiamo 1 bicchiere di acqua, una manciata di sale grosso e mettiamo il coperchio. Poi lasciamo cuocere a fiamma bassa per 15 minuti (controllando comunque che dopo aver assorbito l’acqua non brucino, per renderle tenere. finché le cipolle inizieranno a diventare morbide sia dentro che all’esterno.

Spegniamo e tiriamo fuori le cipolle. Poi con delicatezza scaviamo all’interno di ogni mezza cipolla arrivando fino alla parte più esterne che sarà la base dei nostri scrigni. Tutta la polpa invece la faremo saltare ancora per 3-4 minuti in padella con il burro, insieme alle foglie di timo e di maggiorana tritate. Spegniamo e teniamo da parte.
Mettiamo ad ammollare in una ciotola le fette di pane casereccio (se hanno troppa crosta livelliamole) nelle uva leggermente sbattute con il latte. Quindi aggiungiamo il salame tagliato a tocchetti, la scamorza affumicata a dadini, la polpa di cipolla con le erbe aromatiche regolando di sale e pepe a piacere.
Mescoliamo bene per far insaporire tutto e poi distribuiamo questa farcia all’interno di ogni scrigno di cipolla arrivando fino al bordo. Quando sono tutte pronte prendiamo una pirofila e ungiamo la base con un filo di olio extravergine d’oliva.

Disponiamo le cipolle una accanto all’altra, inforniamo a 180° per circa 30 minuti. Se vogliamo essere più sicuri di non bruciarle con un foglio di carta da forno bagnata. Tiriamo fuori e aspettiamo che siano almeno tiepide prima di andare a tavola, ma sono buone pure fredde.

Impostazioni privacy