Con questa cattiva abitudine porti milioni di batteri sui tuoi piatti e bicchieri ogni giorno: corri ai ripari!

Sai che hai una cattiva abitudine che ti fa portare milioni di germi e batteri su quello che mangi? Ecco di cosa si tratta. 

La nostra salute passa anche dalla cucina, in tutti i sensi: dipende sia da quello che mangiamo, che da come conserviamo i nostri cibi e puliamo le pentole che usiamo poi per prepararli.

cattiva abitudine germi e batteri
Chedonna Photo

Il mix di questi tre ingredienti può determinare eventuali problematiche. Ovviamente la prima cosa da fare sempre è capire bene cosa mangiamo, partendo dalla scelta dei cibi, nel senso che dobbiamo sia capire quali alimenti scegliere quotidianamente che come orientarci nel loro acquisto.

Fatto ciò, dobbiamo stare attentissimi a capire anche come li dobbiamo conservare: ogni alimento ha una scadenza da rispettare, ma va anche riposto in un luogo diverso della nostra cucina, in base alla temperatura di conservazione.

Infine – cosa non meno importante di certo – dobbiamo sempre ricordarci che anche il modo in cui laviamo le pentole, le padelle, i piatti e così via è importantissimo: qui, infatti, si possono nascondere tantissimi germi, che ovviamente corriamo il rischio di ingerire.

Come fare? Pulendo accuratamente tutto ogni giorno con i giusti prodotti. A questo proposito però c’è un problema: tutti noi abbiamo un’abitudine che potrebbe portare milioni di batteri suoi nostri piatti ogni giorno. Ecco qual è.

Ecco l’abitudine che porta milioni di germi e batteri nei nostri piatti

Sai che ogni giorno senza volerlo potresti portare sui tuoi piatti, bicchieri, posate un milione e più di germi e batteri?

cattiva abitudine germi e batteri
Canva Photo

C’è infatti qualcosa che usi di sicuro quotidianamente per pulire che in realtà potrebbe essere più sporco di quanto immagini.

Di cosa si tratta? Della spugna per i piatti. Numerosi studi negli anni hanno affermato che questo “strumento di pulizia” in realtà può essere un vero e proprio covo di germi e batteri.

Ovviamente l’assunto di base è molto banale: utilizzandolo ogni giorno per eliminare lo sporco, capita che questa a sua volta si sporchi. E ci dimentichiamo di pulire anche quello che usiamo per pulire, sbagliando.

Se non ci ricordiamo di disinfettare la nostra spugnetta il più spesso possibile, i germi e i batteri che restano intrappolati al suo interno passano irrimediabilmente sui nostri piatti, le nostre pentole, i nostri bicchieri e così via e poi sul nostro cibo, finendo direttamente nel nostro organismo.

Attenzione: devi sapere che comunque i batteri che si trovano sulla spugna da cucina sono generalmente enteropatogeni, cioè fanno comunque parte dell’attività batterica umana.

Cosa significa? Che in teoria dovrebbero rafforzare il nostro sistema immunitario senza però danneggiarlo. Ma in pratica non possiamo sapere precisamente se alla lunga potrebbero comunque in qualche modo essere nocivi.

Cosa possiamo fare quindi per evitare che già accada? Dobbiamo semplicemente ricordarci di cambiarla spesso. Ma ogni quanto va sostituita?

Secondo gli studiosi dovrebbe essere sostituita massimo ogni 3 settimane e comunque dovrebbe essere igienizzata di tanto in tanto. Solo in questo modo, infatti, la carica batterica presente sulla sua superficie verrà eliminata del tutto.

Come possiamo pulire la spugna da cucina? Il metodo più sicuro, efficace e pratico è utilizzare la candeggina.

Come? Dobbiamo semplicemente unirla all’acqua ed immergere al suo interno la nostra spugna. In questo modo risulterà subito pulitissima.

Se non vuoi usare la candeggina, sappi che puoi anche sostituirla con dell’acqua ossigenata: il risultato sarà più o meno lo stesso.

Un altro suggerimento è questo: potresti prendere del sapone di Marsiglia, del succo di limone, diluirli nell’acqua calda, immergervi dentro la spugna e lasciarla agire per circa mezz’ora.

Un’altra soluzione potrebbe essere prendere un po’ di aceto, aggiungerlo ad un po’ di acqua e inserire all’interno di questo composto la spugna, lasciandola per almeno un paio di ore.

Se vuoi eliminare completamente i germi ed i batteri presenti sulla tua spugna, sappi che puoi anche immergerla in un bicchiere con succo di limone (oppure aceto, andrà bene in entrambi i modi) e poi inserire tutto nel microonde. Dopo 5 minuti la tua spugna sarà completamente disinfettata.

A proposito di igiene, tantissime persone dimenticano di pulire un angolo della casa invece molto importante.

In ogni caso, l’importante è sapere che anche la spugna per i piatti deve essere disinfettata al meglio per poterci assicurare un’altissima qualità di ciò che mangiamo.