Sembra una pizza e la prepari in 5 minuti. Assolutamente da provare!

Portare tutti a tavola in 5 minuti non è un’impresa, ma semplice organizzazione: ecco un trucco che tutti in cucina dovrebbero usare

Quando ci dicono che hanno preparato da mangiare in 5 minuti e portano in tavola il pranzo di Natale? Ecco, non è possibile e infatti non ci crediamo. Ora però è arrivato il nostro momento per stupire tutti e preparare un piatto in 300 secondi.
Non ci credete nemmeno voi? Invece è vero, perché basta essere organizzati perfettamente: un minimo di lavoro prima, che tanto non deve vedere nessuno, e l’aiuto del forno. Così portiamo in tavola una finta pizza che sembra molto vera e soprattutto è molto buona.

ricetta sembra pizza
Photo CheDonna-Canva

 

Ma è anche un‘idea carinissima per riciclare il pane secco, oppure per utilizzare in un modo diverso il pancarré e il pane in cassetta. Sarà questa infatti la base della nostra finta pizza, da stendere come se fosse l’impasto.
Perché per dimostrare di avere talento in cucina non serve avere le mani d’oro, ma solo la giusta fantasia e il manuale dei trucchi sempre a portata di mano. In fondo, che cambia se impastiamo la farina con l’acqua, l’olio extravergine, il lievito e un pizzico di sale oppure saltiamo questo passaggio? In fondo il pane secco o il pancarré nascono nello stesso modo e semplicemente si sviluppano sotto altre forme. Ma alla fine, sempre lì torniamo.

Sembra una pizza e la prepari in 5 minuti: tutti i passaggi

 

@alberodellericette
FINTA PIZZA IN 5 MINUTI #pizza #ricettesfiziose #imparacontiktokitalia #SempreUnaGioia ♬ Aquiloni – Michele Merlo

Allo, vediamo insieme che cosa ci serve per la nostra finta pizza pronta in 5 minuti. Intanto una leccarda da forno, quella che usiamo di solito e farà da base. Prendiamo bene le misure, anche per capire quanto pane usare.
Poi ci tocca scegliere. Se usiamo il pancarré eliminiamo la crosta esterna, idem per il pane in cassetta. Invece se ricicliamo il pane secco, basterà lasciarlo a bagno in un piatto per 3-4 minuti con dell’acqua, solo per ammorbidirlo.
Poi ci serve della passata di pomodoro densa, preparata in anticipo e giù leggermente salata. E ancora della mozzarella fiordilatte, ma molto asciutta. Il nostro consiglio? Tagliamola a fette e mettiamola in uno scolapasta per almeno 20 minuti, deve perdere tutto il siero. Infine la farcitura e su quella possiamo sbizzarrirci: affettati o salumi, formaggio filante tipo gruviera, alici, capperi, verdure grigliate. Va bene tutto, basta che sia buono.
E allora procediamo così: ungiamo la teglia con un filo di olio d’oliva e poca salsa di pomodoro. Poi piazziamo sopra uno strato di pane in cassetta o il pancarré o pane secco per coprire tutta la superficie. Poi ancora salsa di pomodoro e fette di salumi o affettati. Quindi fette di formaggio filante e poi fettine di mozzarella fiordilatte. Infine quello che abbiamo scelto per una farcitura più ricca.
Un pizzico di sale, un filo d’olio extravergine per terminare e infine in forno per 4 minuti a 200°. Avete fatto i calcoli? Un minuto per farcire, 4 minuti per cuocere: siamo stati di parola.