A Settembre arriva il Bonus Trasporti 2022: tutto quello che c’è da sapere

Il bonus trasporti 2022 (o bonus mobilità) è diretto a studenti, lavoratori e pensionati, cioè a tutti i cittadini che utilizzano il trasporto pubblico su treno e su gomma.

Questo significa che il bonus potrà essere utilizzato per acquistare abbonamenti utili a viaggiare su treni regionali, intercity e treni metropolitani nonché bus, tram, funivie eccetera.

bonus trasporti settembre 2022
(Chedonna)

A differenza di altri bonus il bonus trasporti si può richiedere ogni mese al fine di acquistare un abbonamento mensile o annuale.

Al momento dell’emissione il bonus rimarrà valido per un mese solare, quindi potrà essere utilizzato sia per acquistare un abbonamento del mese in corso sia per acquistare l’abbonamento del mese successivo.

Il bonus potrà raggiungere un massimo di 60 Euro al mese e potrà essere utilizzato per acquistare indifferentemente abbonamenti al servizio di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale. 

È possibile richiedere un solo bonus a persona al mese e l’acquisto deve essere eseguito entro il 31 dicembre 2022. 

Come si richiede il bonus trasporti 2022 e chi deve fare domanda?

Hanno diritto di richiedere il bonus tutti i cittadini che nel 2021 hanno dichiarato un reddito inferiore a 35.000 Euro.

come richiedere bonus trasporti
(Canva)

Per ottenere il bonus bisognerà accedere al sito http://www.bonustrasporti.lavoro.gov.it certificando la propria identità attraverso lo SPID.

Attraverso il sito sarà necessario fornire le autocertificazioni richieste, atte a dimostrare che si ha diritto a richiedere il bonus. Si dovrà inoltre indicare l’importo del buono richiesto a fronte della spesa che si intende sostenere, inoltre si dovrà indicare il gestore di servizio di trasporto pubblico presso il quale si intende acquistare l’abbonamento.

Si può richiedere la copertura totale della spesa per il bonus, quindi se un abbonamento costa 45 Euro si potranno richiedere 45 Euro di bonus. Dal momento che il tetto massimo è fissato a 60 Euro, se l’abbonamento dovesse costare più di 60 Euro il cittadino dovrà versare di tasca sua l’importo mancante.

Il buono sarà emesso dal sito bonustrasporti e dev’essere stampato e presentato alle biglietterie del gestore del servizio di trasporto pubblico presso cui si intende acquistare l’abbonamento.

In biglietteria si eseguiranno le opportune verifiche e, una volta accertata la correttezza della procedura, sarà immediatamente rilasciato l’abbonamento richiesto.

Non si potrà utilizzare il bonus per l’acquisto di servizi “di lusso” come abbonamenti a servizi di prima classe, business ed esecutive.