Non lasciarti scappare le destinazioni più sottovalutate delle Isole Baleari!

Hai voglia di un posto esotico all’insegna del divertimento e del relax? Prova le Isole Baleari, che offrono molto di più di quello che pensi.

Ci sono località super conosciute, come Ibiza e Maiorca, ma perché non prova alcune delle località meno comuni delle Isole Baleari?

Isole Baleari
Instagram

Non solo, sono una meta in grado di offrire ai visitatori molti di più dei suoi luoghi più popolari. Infatti, le isole principali dell’arcipelago delle Baleari sono Ibiza, Maiorca e Minorca. Molti turisti però potrebbero non essere così familiari con altre bellissime località, che includono per esempio l’isola di Cabrera e una serie di altri piccoli isolotti che fanno parte delle Baleari.

Isole Baleari: alla scoperta delle località meno conosciute

Se hai intenzione di recarti alle Isole Baleari, ti consigliamo di farlo tra i mesi di aprile e ottobre, quando il sole splende e il clima è piacevolmente caldo.

Torrent de Pareis
Instagram

E poiché queste isole sono spesso affollate durante l’alta stagione, trovare i luoghi nascosti e meno visitati può rendere la tua vacanza ancora più speciale e intima. Perciò scopriamo alcune delle destinazioni più sottovalutate delle Isole Baleari.

PUNTA GALERA, IBIZA

I festaioli che visitano Ibiza possono dirigersi verso nord per un po’ di natura e visitare Punta Galera, un affioramento roccioso dove i visitatori possono godere di una splendida vista sul mare, meditare sulle rocce o tuffarsi nelle acque limpide per fare snorkeling e nuotare. Nelle vicinanze, si trova anche la spiaggia di ciottoli di Galera, ideale per un pomeriggio di relax o per godersi un bel tramonto. Se hai intenzione di nuotare o esplorare, ricordati di portare delle scarpe da acqua.

CABRERA

Cabrera è il più grande degli isolotti che ospitano scenari naturali praticamente incontaminati. Dalle calette sulla spiaggia alle scogliere torreggianti, alle piante e agli arbusti mediterranei, l’isola ospita una fauna selvatica come le specie di uccelli endemici.

Punta Galera e Cabrera
Instagram

Il modo migliore per visitare Cabrera è una gita di un giorno in barca da Maiorca. Una volta giunta a destinazione, puoi prendere uno dei percorsi escursionistici autoguidati, oppure fare una nuotata sull’isola per ammirare la sua flora e fauna incontaminata sia sopra che sott’acqua.

ESPALMADOR

Per sfuggire alla folla di Formentera, puoi recarti alla vicina isola di S’Espalmador. Si tratta di un’isola di proprietà privata, ma è consentito visitarla per escursioni giornaliere. Le barche partono ogni giorno da vari punti di Formentera. In alternativa hai la possibilità di noleggiarne una. Quest’isola è sinonimo di sabbia, laguna e sole. Non ci sono servizi igienici, ristoranti o strutture di alcun tipo, quindi se da un lato puoi sperimentare spiagge lontane e quasi deserte, dall’altro è meglio venire preparati con cibo, acqua e crema solare.

SA CALOBRA, MAIORCA

Sa Calobra è una zona difficile da raggiungere, quindi non è consigliata per i turisti un po’ pigri. Uno dei modi migliori per raggiungere le spiagge è la bicicletta, poiché il percorso è famoso per i suoi paesaggi mozzafiato. Tuttavia, si tratta di un’estenuante salita attraverso la catena montuosa di Tramontana, quindi è ideale per i ciclisti esperti. Oppure puoi visitarla in barca.

Espalmador e Sa Calobra
Instagram

La spiaggia di questa meravigliosa isola è fiancheggiata da una scogliera, è formata da piccole rocce e sabbia. Una volta giunta a destinazione, puoi percorrere il piccolo sentiero che arriva a Torrent de Pareis, un corso d’acqua che attraversa la Sierra de Tramontana fino a sfociare nel Mare Mediterraneo.