Ciliegie: ecco tutti gli errori da non commettere con i succosi frutti di stagione

Protagoniste incontrastate dell’estate: scopriamo tutti gli errori da non commettere con le ciliegie, succosi frutti di stagione. 

Tra i frutti più amati dell’estate dai grandi e dai bambini ci sono senza dubbio le ciliegie. Succose, saporite e dolci le ciliegie sanciscono l’arrivo della primavera. Per la precisione esse si trovano infatti da maggio fino alla fine di agosto.

errori ciliegie
Fonte: Canva

Di ciliegie ne esistono più tipologie, e variano a seconda della dimensione, del colore e del periodo in cui giungono a maturazione. Non tutti però le sanno riconoscere e alcuni ignorano come si conservano.

Ricche di proprietà nutritive, le ciliegie forniscono una discreta quantità d’acqua, apportando solo 50 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Inoltre contengono antiossidanti e molte vitamine fra cui A, C e quelle del gruppo B ma anche sali minerali come il potassio, utile per la pressione.

Scopriamo allora quali sono gli errori più comuni da non commettere con le ciliegie per gustarle al meglio nel pieno della loro stagione. 

Ecco gli errori da non fare con le ciliegie

Finalmente sono ritornate le tanto amate ciliegie, dei frutti tipicamente estivi che piacciono praticamente a tutti. Perfette per preparare squisite confetture, ma anche dolci e gelati, le ciliegie sono dei frutti davvero versatili. 

ciliegie errori
Fonte: Canva

Addirittura c’è anche chi le declina in ricette salate, preparando ad esempio piatti di carne alle ciliegie o insalate miste. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Ma molto spesso capita di commettere diversi errori con le ciliegie.

Dal confonderle e non conoscere tutte le varietà che esistono e che si trovano in commercio, al conservarle male una volta acquistate, o al non saperle trattare. Insomma, va bene consumare ciliegie, a patto di conoscere tutti i segreti per utilizzarle al meglio.

1) Confondere le varietà. Di tipologie di ciliegie, come detto all’inizio ce ne sono diverse, ecco perché è bene conoscerle per non rimanere stupiti, a volte anche in negativo. Alcune infatti hanno un sapore più amarognolo o acidulo ecco perché se non piace questo tipo di gusto è bene ad esempio non acquistare le amarene. Se preferite quelle dolci i duroni di Vignola sono quelle che daranno le maggiori soddisfazioni, se invece si vuole una via di mezzo di può scegliere la Mora di Cazzano. Non dimentichiamo che la Marca è buona per le confetture, c’è poi la Giorgia, la Bella di Pistoia e così via. 

2) Non sapere gli effetti contrari. Anche se le ciliegie in linea di massima non hanno grandi controindicazioni occorre sapere che se si soffre di colon irritabile è bene non consumarne una quantità eccessiva perché potrebbero avere effetti lassativi. Dunque, meglio non abusare.

3) Conservarle male. Intanto il primo consiglio è di non acquistarle troppo mature. Visto che sono piuttosto delicate tendono a rovinarsi facilmente, ecco perché è bene non comprarne troppe se poi sappiamo che non le consumeremo a breve. In secondo luogo, dopo aver fatto una cernita dei frutti più rovinati e ammaccati, per prolungarne la conservazione dovremo avvolgerle in un canovaccio pulito e metterle in un recipiente in frigorifero. Altrimenti un’altra soluzione è, dopo averle selezionate, conservarle in una busta di carta in frigorifero.  

4) Non conoscere i trucchi per snocciolarle velocemente. Le ciliegie sono ottime ad esempio per realizzare delle squisite confetture ma per snocciolarle ci vuole molto tempo. Se ne abbiamo una gran quantità e dobbiamo svolgere questa operazione lunga e noiosa dovremo conoscere assolutamente il trucco utile. 

Ora che abbiamo scoperto quali sono gli errori da non commettere con le ciliegie potremo gustarle al meglio.