Elettrodomestici più utilizzati in casa: ecco quali sono e quanta energia consumano

La casa è uno dei beni più importanti che si possieda, considerata un rifugio in cui sentirsi protetti, ha sempre di bisogno di molta cura. Infatti all’interno delle mura domestiche quotidianamente, si svolgono tantissime azioni fondamentali per la vita di tutti i giorni.

bonus mobili 2021
(Adobe Stock)

Quello che si svolge all’interno dell’abitazione è quasi del tutto incentrato sull’utilizzo degli elettrodomestici. Che sono sia funzionali, tipo quelli utilizzati per pulire e cucinare, che per momenti di svago come la televisione, l’utilizzo del pc o dei videogiochi.

In ogni caso questo comporta ad avere a che fare con le bollette a fine mese, ed è per questo che bisogna utilizzare consapevolmente gli elettrodomestici per il loro dispendio energetico e per garantirci i risparmi in bolletta. Inoltre è sempre opportuno utilizzare un comparatore luce e gas che verifica il consumo mensile in bolletta, confronta le offerte e di conseguenza aiuta a scegliere quali sono i fornitori e le tariffe più consone e convenienti.

Come calcolare il consumo degli elettrodomestici?

 Se si preferisce avere sotto controllo l’utilizzo e di conseguenza il consumo degli elettrodomestici, calcolarlo è semplice. Basta utilizzare un wattmetro che calcola la potenza impegnata da ogni elettrodomestico.

Anche le lucine che solitamente rimangono accese come quelle della tv, della sveglia o di alcuni dispositivi elettronici presenti in casa influiscono nel totale. In ogni caso ci sono apparecchi che consumano di più e soprattutto di cui se ne fa un maggiore utilizzo.

Elettrodomestici più utilizzati

Come abbiamo visto e ribadito più volte in questo articolo gli apparecchi utilizzati in casa sono svariati il frullatore, la piastra per capelli, i vari caricatori, ma questi ultimi elencati sono solo degli esempi di quelli meno utilizzati e di conseguenza con minor consumo.

Tra gli elettrodomestici invece più utilizzati abbiamo:

  • Lavastoviglie: per molti è una vera e propria salvezza, perché per chi conduce una vita particolarmente impegnata, questo elettrodomestico permette di risparmiare tempo ed anche acqua, in questo caso il consumo energetico non è tra i più alti perché soprattutto con i modelli innovativi e dotati di sistemi a risparmio energia è possibile anche ricevere una carezza in bolletta.
  • Lavatrice: praticamente indispensabile, ancora oggi ci chiediamo com’era possibile anni fa, fare delle grandi lavate a mano. Oggi grazie a questo utilissimo apparecchio possiamo garantirci grandi carichi di lavate in poco tempo e si ha la possibilità di scegliere il modello che esteticamente si adatti meglio alla casa. Per quanto riguarda il consumo, fa parte di quelli che gravano di più sulle bollette consumando mediamente 240 KWh all’anno.
  • Forno a microonde: quando si ha bisogno di preparare un pasto veloce e quindi non si ha molto tempo da dedicare ai fornelli, questo elettrodomestico risolve i problemi, infatti è considerato uno dei più utilizzati. Non si utilizza solo per riscaldare le pietanza ma anche per scongelarle. L’importante è prestare attenzione ai materiali che vengono inseriti all’interno che devono essere per lo più metallici. Il consumo di quest’ultimo può arrivare a 2400 Watt.
  • Frigorifero: è forse quello più importante, serve per la conservazione del cibo. Ne esistono di diversi tipi e modelli da scegliere in base alle proprie abitudini in famiglia. Connesso alla persa h24 il il consumo mediamente elevato è inevitabile, ma grazie alle nuove tecnologie i prodotti in commercio riescono ad attutire la spesa in bolletta essendo a risparmio energetico.
  • Condizionatore: si utilizza principalmente quando fa caldo e salva in situazioni in cui è quasi difficile respirare, rinfresca le case ma può anche funzionare emettendo aria calda, ormai se ne trovano più di uno in casa. Per quanto riguarda il consumo è purtroppo elevato, durante la stagione estiva in una famiglia media arriva ad assorbire 450 KWh per una somma di 120 euro l’anno in bolletta.
  • Phon: uomini e donne, grandi e piccini questo apparecchio in casa è utilizzato da tutti ed è indispensabile. Anche in questo caso il consumo ed i costi in bolletta sono alti.
  • Aspirapolvere: dal modello più tecnologico a quello più classico esistono molti modelli di aspirapolvere in commercio, e grazie alla sua comoda tecnologia bastano un paio di passate per spolverare a fondo anche gli angoli più nascosti, risparmiando così fatica e tempo. Il consumo non è eccessivo dato che il suo utilizzo non è tra i maggiori.