Ritenzione idrica: ecco i trucchi utili per eliminarla tra dieta e sane abitudini

La ritenzione idrica è un problema che riguarda una donna su tre: ecco i trucchi utili per eliminarla ed avere gambe più leggere.

Quando torna la bella stagione puntualmente ricominciano anche le ricerche su Google che si riferiscono in particolare a dieta e alla ritenzione idrica. Un disturbo che affligge una donna su tre e che spesso è anche difficile da mandare via.

ritenzione idrica trucchi
Fonte: Canva

Oltre che causare un problema estetico la ritenzione idrica è anche molto fastidiosa in quanto provoca un senso di gonfiore e pesantezza agli arti inferiori. Ecco perché è importante, dove c’è necessità, farsi valutare da un medico prima di provare a risolverlo con metodi naturali che comunque possono tornare utili.

Scongiurati dunque problemi fisici importanti o cause di salute più serie, ecco come si può combattere la ritenzione idrica a partire dalla dieta e dalle sane abitudini: scopriamo i trucchi utili.

Ecco i trucchi per combattere ed eliminare la ritenzione idrica

Con l’arrivo del clima più mite ecco che ritorna il problema della ritenzione idrica. Gambe gonfie e pesanti e difficoltà a drenare i liquidi. Un disturbo molto comune e che può colpire tutti ma che in particolare affligge le donne.

ritenzione idrica trucchi
Fonte: Canva

Ma da cosa dipende la ritenzione idrica? Le cause sono svariate: dalla dieta povera di proteine al consumo eccessivo di sale, alla sedentarietà ma anche allo svolgere attività in piedi per molte ore. Inoltre, può dipendere dal consumo di alcol, fumo o sostanze eccitanti a base di caffeina. Non solo, anche l’utilizzo di tacchi alti può portare alla ritenzione idrica.

Ma quali sono i trucchi per combattere la ritenzione idrica? Scopriamoli.

1) Buone abitudini. Intanto la prima cosa da fare è evitare tutti quegli errori comuni che portano inevitabilmente al ristagno di liquidi. Quindi le prime cose da eliminare sono il fumo, l’alcol, abiti stretti e tacchi alti e vita sedentaria.

2) Ridurre il consumo di sale. Usando troppo sale l’organismo tratterrà i liquidi, questo accade perché l’organismo tende a mantenere l’equilibrio osmotico tra sangue e sistema linfatico. L’Oms consiglia di non superare 2 grammi di sodio al giorno, ovvero 5 grammi di sale.

3) Bere più acqua. L’acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica questo perché diluisce il sale favorendone l’eliminazione con urina e sudore. Inoltre favorisce la fluidità del sangue. Oltre all’acqua si possono mangiare anche frutta e verdure. Entrambi gli alimenti sono ricchi di acqua e sostanze antiossidanti.

4) Scegliere i giusti carboidrati. Eliminare zucchero e dolci, ma anche le bibite. Introduciamo invece i cereali integrali che contengono anche vitamine e sali minerali.

5) Introdurre proteine ogni giorno. Se mancano la ritenzione può peggiorare. Non significa che dobbiamo assumerle solo dalla carne ma anzi dovremo prenderle anche da fonti vegetali come i legumi.

6) Assumere il potassio. Regola i flussi d’acqua dentro e fuori le cellule e ci aiuta a smaltire i liquidi in eccesso. Lo troviamo in molta frutta e verdura, come banane, pesche, albicocche, fragole e pomodori.

7) La vitamina B6 alleata per combattere la ritenzione. Si trova nei ceci, nelle arachidi, nei cereali integrali come avena, ma anche carne bianca, banana, tonno e salmone.

8) Assumere la vitamina C. La troviamo soprattutto nella frutta come agrumi, kiwi, fragole e lamponi, ma anche nella verdura come pomodori, peperoni, verza insalata e così via. Essa oltre ad essere antinfiammatoria, riduce la pressione e svolge una funzione protettiva nei confronti dei capillari.

9) Fare attività fisica. La vita sedentaria non aiuta a combattere la ritenzione quindi uno stile di vita attivo è quello che ci vuole per smaltire i liquidi in eccesso.