Le migliori tipologie di app per bambini

Ormai nel 2022 è impossibile tenere i bambini lontani dalla tecnologia. A tutti, infatti, sarà capitato di vedere un bambino, o una bambina, giocare con uno smartphone o con un tablet anziché con le classiche bambole o i giocattoli che tutti conosciamo. Tuttavia, queste nuove abitudini non devono trasformarsi in disagi per i più piccoli.

bambini plusdotati

Onde evitare tutto ciò, gli esperti sottolineano l’importanza di scegliere con cura i contenuti più adatti alla loro età, in modo da fare uno “svezzamento tecnologico” graduale e sicuro. È chiaro che non è consigliabile far utilizzare uno smartphone (o strumenti simili) a bambini di pochi anni.

1.     Le app per l’intrattenimento

Quando si parla di applicazioni si fa riferimento a un mondo. Non è un mistero, infatti, che negli store esistono migliaia e migliaia di applicazioni, ognuno con le proprie caratteristiche e peculiarità. Vien da sé, quindi, che quando si procede al download è fondamentale saper scegliere, specie quando saranno utilizzate dai più piccoli. Tra le app per i bambini più utili rientrano sicuramente quelle per l’intrattenimento, come Cartoonito App dell’omonimo canale tv dedicato ai bambini più piccoli. In questo modo, è possibile trasmettere i cartoni animati su qualsiasi dispositivo, per intrattenere i più piccoli anche durante le attese oppure in viaggio. In genere queste applicazioni hanno anche dei giochi, sempre studiati per un pubblico di bambini, come ad esempio quiz sui loro personaggi preferiti, puzzle o memory; insomma, i giochi più gettonati riprodotti anche in formato digitale.

2.     Le app educative

In genere quando si pensa alla tecnologia si pensa quasi sempre ad un qualcosa di diseducativo, specie quando viene utilizzata dai più giovani. Tuttavia, non è proprio così. Gli sviluppatori, infatti, da qualche tempo stanno creando anche applicazioni pensate proprio per educare tutti coloro che le utilizzano. In poche parole, le app per bambini non servono solo a giocare, ma anche ad imparare tante cose nuove o a consolidare le conoscenze apprese a scuola. Pertanto, è possibile scegliere delle applicazioni che permettono di imparare l’inglese, ripetere i nomi e i versi degli animali, i colori, il cibo, ecc. In questo modo, infatti, si permette ai bambini di imparare giocando e tenere la mente allenata in maniera divertente anche lontano dai banchi scolastici. Particolarmente utili sono le app che permettono ai più piccoli di approcciarsi con le altre lingue. Grazie ad esse, infatti, riescono ad imparare termini stranieri giocando.

3.     Audiolibri di fiabe

È risaputo che i bambini sono amanti di storie e fiabe. Certo, è sicuramente vero che esistono ancora i libri cartacei ma è altrettanto vero che gli stessi rischiano di essere sostituiti dalla tecnologia. Molto gettonate in questi ultimi tempi sono le app di fiabe, che permettono di ascoltare i più bei racconti disponibili anche in formato cartaceo. In questo modo, anche la fiaba della buonanotte diventa digitale. Alcune app, studiate per i bambini più grandi, sono anche abbinate ai libri tradizionali e permettono di seguire passo per passo ogni rigo della fiaba, in modo da incrementare le capacità di lettura del bambino. Insomma, anche in questo caso, le applicazioni hanno lo scopo di educare i più piccoli e di farli divertire al tempo stesso.