Reverse Cat Eye: ecco a chi sta bene (e a chi no!) la tendenza occhi 2022

Il reverse cat eye può essere considerato una delle tendenze del make up occhi più forti del 2022. Ecco il modo più moderno per realizzarlo e soprattutto a quale tipo di viso è più adatto!

Il cat eye è un trucco occhi che sottolinea l’espressività degli occhi molto grandi, rendendoli più profondi, quasi magnetici, e allungandoli verso le tempie. Cosa si ottiene capovolgendolo? Un paio di occhi da odalisca!

reverse cat eye 2022
(Chedonna)

Questo make up occhi si caratterizza per un uso molto accentuato del nero o del grigio scuro intorno agli occhi.

La forma naturale dell’occhio viene poi allungata al massimo soprattutto in corrispondenza dell’angolo esterno, in maniera da tendere verso la tempia.

Nella versione classica del make up la linea nera che si alza verso la tempia è realizzata lungo la palpebra mobile, cioè lungo la rima superiore delle ciglia.

Nella versione “reverse”, l’ala dell’angolo esterno parte dalla rima inferiore delle ciglia, mettendo quindi in evidenza la parte inferiore dell’occhio.

Anche se è possibile realizzare il cat eye con l’eyeliner, trasformandolo in un trucco grafico molto moderno e aggressivo, la versione più famosa e più “indossabile” del cat eye si realizza con una matita morbida ben sfumata.

Naturalmente la precisione del tratto e della sfumatura sono elementi assolutamente necessari per un effetto finale impeccabile, ma è anche necessario sapere come adattare questo make up alla forma del proprio occhio.

Reverse Cat Eye: tutti i segreti per adattarlo al proprio viso

Il Cat Eye, e così anche il Reverse Cat Eye, sta particolarmente bene a chi ha occhi grandi e una palpebra mobile molto ampia. 

reverse cat eye 2022
(Chedonna)

Naturalmente si sposa benissimo con chi ha una forma dell’occhio già allungata, ma è perfetto per rendere più obliqui e più “ammalianti” anche gli occhi rotondi.

Come si può facilmente intuire questo make up “appesantisce” la parte inferiore del contorno occhi. L’obiettivo è infatti realizzare un look che ricordi da vicino quello delle donne arabe, indiane o egiziane.

Per quanto questo trucco occhi possa essere affascinante, però, sarà meglio evitare di realizzarlo se si hanno gli occhi all’ingiù oppure se si hanno occhiaie molto pesanti o borse piuttosto evidenti.

Il motivo è che uno degli inconvenienti del reverse cat eye è la grande quantità di nero o di grigio che va applicata proprio nella zona dell’occhiaia. Sciogliendosi e sfumandosi con il passare delle ore potrebbe accentuare le ombre naturali del viso.

Come truccare la palpebra per un perfetto reverse cat eye 2022

Anche se il contorno occhi è il protagonista assoluto di questo trucco, anche la palpebra mobile va truccata con estrema attenzione. Il segreto è truccare la palpebra con colori molto luminosi e vicini al tono della pelle.

Il concetto è di creare una palpebra molto omogenea e luminosa, sulla quale possano spiccare le ombre create dalle ciglia e ovviamente dalla matita scura.

Per ottenere un risultato impeccabile il nostro consiglio è di applicare sulla palpebra e intorno agli occhi una abbondante dose di primer. In questo modo si otterranno due effetti assolutamente preziosi per questo trucco.

Il primo è che la palpebra apparirà omogenea e priva di pieghe e piccole rughe. Inoltre la matita nera e la sua sfumatura dureranno più a lungo, evitando quindi di creare un effetto macchia che potrebbe rovinare rapidamente il trucco.

Leggi Anche => Primer Occhi: i migliori in commercio e come applicarli

Come si realizza la linea del reverse cat eye?

Per realizzare la linea del reverse cat eye si possono utilizzare due strategie. La prima è utilizzare una matita nera o grigia molto morbida e utilizzarla per tracciare una linea molto sottile che sarà poi sfumata con il pennello.

Se si sceglie questa strada è importante che la linea sia davvero sottilissima e che la sfumatura non allarghi eccessivamente il colore per evitare di trasformare un tratto in una macchia.

La seconda strada consiste nell’utilizzare un pennello piatto dal taglio diagonale e un ombretto in polvere molto pigmentato. Si dovrà utilizzare il pennello per tracciare la linea e poi sfumarla con un pennello di piccole dimensioni ma a punta rotonda.

Il pericolo in questo caso è l’effetto fallout, cioè la “pioggia” di pigmenti scuri che andranno a sporcare la base trucco. Per evitare il problema consigliamo di applicare uno strato di cipria in polvere nella zona dell’occhiaia prima di tracciare la linea. Una volta sfumato l’ombretto si potrà spazzolare via la cipria con un pennello a ventaglio ed eliminare ogni eventuale traccia di pigmento scuro.

Infine è bene considerare che quando si realizza il reverse cat eye è sempre meglio realizzare la base trucco del viso DOPO aver terminato il trucco occhi. In questo modo si potrà utilizzare il correttore o il fondotinta per correggere gli errori e le sbavature di ombretto rendendo il risultato finale più preciso e rifinito.