Colazione in hotel? Ti sveliamo come gestirti se sei a dieta

colazione hotel
fonte foto: Adobe Stock

Stai per partire e non sai come organizzarti con colazione in hotel? Oggi scopriremo come gestirti quando sei a dieta.

Diciamocelo, una delle cose più belle quando si va in vacanza e si soggiorna fuori è la colazione in hotel. Un momento di pura vacanza e nel quale si può assistere ad una carrellata di cibi buoni e golosi che farebbero gola a chiunque. Un momento del quale è giusto godere anche quando si è a dieta. Motivo per cui, oggi cercheremo di destreggiarsi tra le tante possibilità, scegliendo per una colazione che sia buona, sana e che fattibile anche quando si è a dieta. Perché mangiare bene e senza sensi di colpa è il top, no?

Colazione in hotel mentre si è a dieta? Ecco come gestirsi

colazione
fonte foto: Adobe Stock

Quando ci si trova ad uscire dalla propria comfort zone fatta di pasti prestabiliti e di cibi che si sa ormai come preparare al fine di renderli gustosi, può capitare di sentirsi in difficoltà. Ciò avviene in particolare quando ci si trova in hotel e la voglia di lasciarsi andare si scontra con quella di mantenersi in forma e non rovinare i risultati raggiunti.

Ebbene, la verità sta come sempre nel mezzo. E se da un lato è giusto continuare a portare avanti il proprio progetto, dall’altro è importante anche non perdere un’occasione per sentirsi bene e sopratutto libere. Per fortuna le possibilità di gustare alimenti buoni e anche sani sono diverse ed oggi ne confronteremo alcune al fine di trovare quella più adatta.

LEGGI ANCHE -> Perdi peso grazie alla colazione estiva. Un modo super goloso per iniziare la giornata

Partiamo dal presupposto che le modalità di gestione sono ovviamente personali e non dovrebbero mai andare contro quanto stabilito con la nutrizionista o con eventuali patologie che si hanno e che possono influenzare la scelta o la rinuncia ad alcuni cibi.

A ciò va unita anche un’altra realtà che è quella data dal numero di giorni in cui si intende soggiornare. Se si tratta di una sola notte, infatti, ci si può anche concedere qualche sfizio in più cercando poi di mantenersi leggeri durante il giorno. Allo stesso tempo, se si sa di dover soggiornare per diversi giorni ci si può organizzare in modo da assaggiare qualcosa a giorni alterni, usando gli altri per mangiare in modo sano e nutriente. Vediamo quindi i tipi di colazione più o meno liberi che si possono fare in versione dolce e salata.

La colazione tranquilla

Se si è più che decisi a seguire la dieta senza strappi si può optare per delle uova strapazzate (volendo si possono chiedere anche di soli albumi) da accompagnare con una fetta di pane integrale e ad un succo d’arancia o un caffè amaro. A ciò si potrà aggiungere qualche fettina di formaggio e magari un frutto.

Se si è in vena di qualcosa di dolce si può optare per una coppa di yogurt da gustare con un mix di frutta fresca e secca. Si potrà poi accompagnare il tutto ad un caffè amaro o da addolcire al massimo con un pizzico di latte.

La colazione golosa

Se si ha voglia di mangiare qualcosa di più e fare uno strappo alla dieta senza sensi di colpa, si può optare per le solite uova strapazzate o omelette (anche di soli albumi), da accompagnare ad un po’ di formaggi e di affettati e ad una fetta di pane integrale. A ciò si potrà poi aggiungere un succo d’arancia o un caffè. E volendo, se si ama mescolare dolce e salato, si potrebbe sostituire la fetta di pane integrale con una fettina di crostata o una piccola brioche.

Per una colazione dolce si può invece iniziare con un buon cappuccino al quale aggiungere poi una piccola brioche o una fetta di dolce. In questo caso, per bilanciare il tutto, sarebbe una buona scelta inserire anche un uovo o dell’affettato magro di salumi o di formaggi. Ciò renderebbe il pasto più bilanciato, aiutando ad evitare l’impennata di glicemia.

Inutile dire che se si ama la colazione intercontinentale o si ha voglia di assaggiare tutto, per una volta si può anche fare uno strappo alla regola. Anzi, farlo aiuterà il metabolismo ad innalzarsi e porterà a sentirsi di buon umore e a proseguire al meglio la dieta.

LEGGI ANCHE -> Ti piace la frutta? Ecco quella da inserire nella tua dieta per perdere peso

Volendo, inoltre, dopo una colazione più abbondante del solito si può optare per un pranzo più leggero a base di un’insalatona che contenga almeno una fonte proteica. Basterà condire il tutto con dell’olio extra vergine di oliva e si otterrà un pasto completo, gustoso e leggero. Perfetto per alleggerirsi dopo la colazione senza per questo fare la fame.

Ricordiamo che se si è seguiti da un nutrizionista è sempre importante seguirne le eventuali indicazioni. Stessa cosa vale per chi ha necessità particolari dovute ad allergie, intolleranze o patologie varie. Come sempre, è importante ricordare che non siamo tutti uguali e che ciò che conta è fare ciò che è meglio per la propria salute psicofisica.