Maria Teresa Selo, moglie Massimo Boldi: l’unico, grande amore

Maria Teresa Selo è la moglie di Massimo Boldi, morta nel 2004 dopo aver combattuto contro un grande male: l’unico amore dell’attore.

maria-teresa-sola-moglie-massimo-boldi
La moglie e le figlie di Massimo Boldi – Foto Instagram

Maria Teresa Selo è stata la moglie di Massimo Boldi nonchè unico, grande amore di Massimo Boldi. La coppia si è sposata nel 1973 e ha avuto tre figlie: Micaela (1974), Manuela (1981) e Marta (1990).

Un amore grande e importante che è stato spezzato via dalla malattia di Maria Teresa che si è spenta nel 2004 e che ha letteralmente distrutto il cuore dell’attore che ha continuato a sentire la presenza della moglie nel periodo successivo come ha raccontato nel 2019 in un’intervista rilasciata a Domenica In.

“Ci sono cose che non si possono cancellare. C’è stato un episodio… nei primi due anni avevo una luce in camera che durante la notte cominciava ad accendersi, fievole. Si accendeva e si spegneva e non capivo come mai. Si dice che possano essere delle presenze. Poi si è allontanata, ne sono convinto”.

Chi era Maria Teresa Selo, moglie di Massimo Boldi

 

Quello tra Massimo Boldi e Maria Teresa è stato un amore unico, di quelli che si vive solo una volta nella vita come ha ribadito più volte lo stesso attore che porta nel cuore il ricordo della moglie che rivede nelle sue tre splendide figlie Marta, Manuela e Micaela.

“Quando ero sposato ero molto felice, poi la vita purtroppo mi ha fatto questo… non so come chiamarlo, questa ‘sorpresa’ forse e sono rimasto solo con le mie figlie. Quando è mancata Marisa mi sono lasciato anche con Christian (De Sica, ndr), ho dovuto ricominciare da zero”, ha detto a gennaio 2020 in un’intervista rilasciata sempre ai microfoni dell’amica Mara Venier a Domenica In.

Ma come è nata la storia tra Massimo Boldi e Maria Teresa? A svelarlo fu proprio Boldi nella sua autobiografia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Massimo Boldi Original (@massimoboldi)


“Se ricordo bene, era il settembre del ’72. Era un giorno di lavoro come un altro, eravamo impegnati a servire le colazioni quando ecco che nel locale entrò una ragazza che attirò subito la mia attenzione”.

su Instagram si è poi lasciato andare ad un ricordo che potete vedere qui in basso

Da leggere