Donatella Rettore chi è: età, carriera, vita privata e Instagram

Donatella Rettore è tornata quest’anno sul palco dell’Ariston dimostrando che il punk non ha età, eppure molto della sua vita privata è molto diverso da come la rocker si presenta sul palco.

(Instagram)

Sul palcoscenico ha sempre dato prova di moltissima energia, un totale disprezzo per le regole ma soprattutto di un talento che non aveva alcuna intenzione di essere “ingabbiato” negli stereotipi del suo tempo.

Donatella Rettore, che da un certo momento in poi della sua vita ha scelto il nome d’arte di Rettore, rinunciando al nome di battesimo, è nata artisticamente in un momento in cui la canzone melodica italiana la faceva da padrona nel panorama artistico nazionale.

Anche se da piccola è stata spedita in collegio dalle suore e ha ricevuto un’educazione molto tradizionale, Donatella ha fatto capire immediatamente di che pasta fosse fatta, dando al suo primo gruppo musicale il nome di Cobra, esattamente come una delle sue canzoni più famose.

Con il suo primo gruppo Donatella si esibiva nelle parrocchie e suonava cover del suo grande mito, Caterina Caselli. Fu però grazie al trasferimento a Roma che la futura signora del punk rock italiano avrebbe letteralmente sfondato.

Quando Donatella diventò Rettore (e ha fatto dell’amore un progetto a lungo termine)

Donatella Rettore matrimonio
(Instagram)

Esuberante, teatrale e ancora incontenibile sul palcoscenico, Donatella è di una pasta del tutto diversa in ambito privato.

Anche se a saperlo sono soltanto i suoi fan più affezionati, Donatella si è sposata nel 2005 con il compositore della maggior parte dei suoi più grandi successi: Claudio Rego.

I due si erano conosciuti ai tempi in cui Donatella si era trasferita a Roma e, prima di convolare a nozze cattoliche, i due erano stati fidanzati per ben 25 anni.

Bisogna puntualizzare una cosa: Donatella non avrebbe voluto sposarsi in chiesa, dal momento che non ha mai creduto nel matrimonio religioso. La cantante avrebbe preferito un’unione civile, ma all’epoca della cerimonia in Italia non era ancora consentito questo tipo matrimonio.

Donatella e Claudio si rassegnarono allora a una cerimonia di stampo estremamente tradizionale durante la quale Donatella indossò il più classico dei vestiti bianchi.

Diversi anni prima, nel 1996, Donatella aveva avuto un aborto spontaneo, che arrivò dopo un concepimento difficilissimo, che era riuscita a ottenere sottoponendosi ad anni e anni di terapie ormonali.

Uno degli scopi del matrimonio era anche quello di dare alla coppia la possibilità di adottare un figlio, dal momento che le condizioni di salute di Donatella e la sua età ormai rendevano quasi impossibile il concepimento di un figlio naturale.

La coppia alla fine ha deciso di non adottare alcun bambino: entrambi hanno riversato il loro grande affetto sui cani. I due sono molto amanti degli animali e, in particolare, Donatella è appassionata di agility dog, cioè una disciplina in cui il padrone addestra il proprio cane a compiere salti e acrobazie e lo accompagna correndo di fianco a lui lungo un percorso a ostacoli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RETTORE Official (@donatellarettore)

Nel 2017 emersero notizie piuttosto preoccupanti sulla salute di Donatella, che per motivi medici dovette saltare le prove di Tale e Quale Show e alla fine abbandonare il programma completamente.

Prima di abbandonare il programma Donatella si era distinta per aver interpretato altre grandi voci femminili degli anni Sessanta e Settanta, tra cui un’altra storica bionda: Patti Pravo.

La cantante spiegò alla fine che le era stata diagnosticata una grave infezione ai reni e alle vie respiratorie superiori. Successivamente venne diagnosticata alla cantante una neoplasia maligna (cioè un cancro, per la quale venne operata) e la talassemia, una forma di anemia chiamata Anemia Mediterranea e che è causa del costante pallore di Donatella.

Nonostante i problemi di salute, però, Donatella non ha mai smesso di comporre musica e di mettere in scena concerti: la sua ultima esibizione a Sanremo con La Rappresentante di Lista è stata assolutamente eccezionale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RETTORE Official (@donatellarettore)

La sua esibizione non era molto lontana da uno dei più grandi successi della sua carriera, il Cobra, che Donatella eseguiva in maniera spregiudicata sui palcoscenici televisivi già nel 1981, quando registrò per la televisione svizzera un famosissimo concerto che le aprì le porte del mercato musicale internazionale.

All’epoca la Rettore aveva scelto da pochissimi anni di adottare il look biondo platino che l’avrebbe resa famosa e che poi non avrebbe abbandonato mai più. Splendido Splendente arrivò sul mercato nel 1979, fu quindi il primo successo in assoluto della “nuova” Donatella.

Scheda di Donatella Rettore

Nome e cognome: Donatella Rettore
Luogo di  Nascita: Castelfranco Veneto
Data di Nascita: 8 Luglio 1955
Segno zodiacale: Cancro
Altezza: 1,75 m
Peso: circa 55 Kg
Marito: Claudio Rego (Nome d’arte di Claudio Filacchioni)
Profilo Instagram ufficiale: donatella rettore

Da leggere