Katia Ricciarelli, chi è: età, altezza, vita privata, carriera e Instagram

Katia Ricciarelli, chi è: età, altezza, carriera, vita privata, Instagram, curiosità e tutto quello che c’è da sapere sulla grande artista.

katia ricciarelli
Fonte: https://www.instagram.com/katiaricciarellireal/

Katia Ricciarelli, nome d’arte di Catuscia Maria Stella Ricciarelli. E’ un soprano, attrice e personaggio della televisione italiano, amatissimo dal pubblico e ammirato dagli addetti ai lavori.

  • Nome d’arte: Katia Ricciarelli
  • Vero Nome: Catuscia Maria Stella Ricciarelli
  • Data di nascita: 18 gennaio 1946
  • Età: 75 anni
  • Segno zodiacale: Capricorno
  • Professione: Cantante
  • Titolo di studio: Diploma di Conservatorio
  • Luogo di nascita: Rovigo
  • Altezza: 170 cm
  • Peso: 67 kg
  • Instagram: katiaricciarellireal
  • Sito Web: http://www.katiaricciarelli.it

Età, altezza e carriera

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da New INSTA (@katiaricciarellireal)

Katia Ricciarelli nasce il 18 gennaio 1946 a Rovigo da una famiglia molto modesta. Abbandonata dal marito arruolatosi come volontario nella campagna di Russia, cresce da sola le tre figlie. Katia è la più piccola di tre sorelle ed è nata dalla relazione con un altro uomo. Katia non conobbe mai il padre biologico.

“Io non ho mai conosciuto davvero il mio papà. Un giorno andai in visita a dei malati, in un ospedale, e mi scattarono molte foto. Quando tornai a casa le mostrai a mia madre, che mi disse: ‘Ecco vedi, questo è il tuo papà‘. Mio padre era lì e stava morendo, ma io non lo sapevo. Lui non mi ha detto nulla, penso perché non sapesse cosa mia madre mi avesse mai raccontato. La mia mamma era straordinaria, e anche per questo non ho mai sentito la mancanza di un padre”, ha raccontato in un’intervista rilasciata a Domenica In a gennaio 2020.

Da ragazza, per mantenersi, ha lavorato alla Upim e, sin da bambina, mette in mostra le sue enormi qualità canore. Ha studiato al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, debuttando a Mantova nel 1969 con La bohème.

Ha cantato nei più importanti teatri italiani come Lyric Opera di Chicago (1972), Teatro alla Scala (1973), Royal Opera House di Londra (1974), Metropolitan Opera (1975), cantando le opere liriche più famose come quelle di Puccini, Verdi, Rossini, Donizetti e così via.

In occasione dei 25 anni di carriera, è stata insignita del titolo di Kammersängerin a Vienna e di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana.

Negli anni 2000 decide di limitare la propria attività artistica limitandola al Politeama Greco di Lecce.

Debutta anche come attrice recitando nella fiction Un passo dal cielo accanto a Terence Hill e Francesco Salvi e nel film La seconda notte di nozze di Pupi Avati con cui ha scritto il Nastro d’Argento. Recita anche nei film Gli amici del bar Margherita (2009), Bianco e nero di Cristina Comencini (2008), La sedia della felicità (2014) di Carlo Mazzacurati.

Vita privata

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da New INSTA (@katiaricciarellireal)

Sono due i grandi amori di Katia Ricciarelli. Il primo è quello vissuto con il tenore Jose Carreras con cui ha avuto una storia durata 13 anni. Nel 1986 sposa Pippo Baudo. Il matrimonio con il conduttore finisce nel 2004.

In un’intervista rilasciata ai microfoni del settimanale Oggi, a gennaio 2021, ha parlato del riavvicinamento con Pippo Baudo.

«Tra di noi era calato il gelo. Il che mi addolorava. Fino all’incontro di un anno e mezzo fa. Eravamo ospiti all’Arena di Verona. Ci siamo salutati… Ci siamo comportati come due vecchi amici che si vogliono e si vorranno bene per sempre. Da quel giorno è cambiato tutto. Con Pippo sono in contatto costante. Ora me lo chieda pure!». Che cosa? «Vabbé, glielo dico lo stesso. Non torneremo assieme».

Instagram

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da New INSTA (@katiaricciarellireal)

La Ricciarelli può essere seguita su Instagram dove pubblica foto relative alla sua straordinaria carriera o mostrandosi in compagnia del suo cane o degli amici.