Come pulire le padelle incrostate con 3 trucchi infallibili

3 Semplici trucchi per pulire le padelle e pentole incrostate nel modo corretto e in fretta, così da preservarle da graffi

Padelle
Foto:Adobe Stock

Quante volte vi siete ritrovate con padelle e pentole incrostate e non sapete come rimediare? Accade spesso soprattutto quando si presta poca attenzione alla cottura dei cibi o si scelgono padelle di bassa qualità. Durante la cottura dei cibi potrebbe succedere che ci si distrae e si lascia per un tempo prolungato la padella o pentola sul fuoco e il cibo potrebbe attaccarsi sul fondo. Non solo anche se si frigge solamente e non modo sbagliato potreste andare incontro a questo problema. Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi qualche piccolo consiglio su come pulire le padelle incrostate con trucchi infallibili.

Padelle incrostate: come lavare con 3 trucchi infallibili

Foto:Pixabay

Le padelle e pentole che si utilizzano in cucina possono essere di diverso materiale non solo in acciaio, ma come si può rimediare per eliminare lo sporco incrostato senza ricorre a detergenti aggressivi che possono rovinarle? Scopriamolo insieme.

Innanzitutto la prima cosa da fare è non lavarle subito utilizzando sgrassatori aggressivi e spugne con retine che potrebbe rovinare e graffiare le padelle con materiale più delicato. Potreste graffiarle. Le padelle che hanno il fondo antiaderente o con un rivestimento diverso dall’acciaio sono molto delicate quindi va posta la massima attenzione se si vuole preservare la qualità nel tempo. Organizzatevi con aceto di vino bianco, bicarbonato di sodio e detergente naturale per stoviglie.

In caso di pentola in acciaio potete procedere così mettete dell’acqua dentro con un pò di detergente per piatti e lasciate così per un paio di ore. Se dopo questo tempo avete ancora difficoltà  rimuovere lo sporco l’unica soluzione è mettere acqua e aceto e portate sul fuoco e fate bollire e poi lasciate per 5-6 ore. Dopo togliete l’acqua e aceto e procedete al lavaggio con detersivo strofinando con la retina. In alternativa all’aceto che per alcune donne rilascia un odore troppo forte potete procedere così, mettete un pò di acqua tiepida con del bicarbonato di sodio, poi con una spugna abrasiva strofinate. Noterete subito la differenza.

Se si tratta di un materiale antiaderente bisogna stare attenti per evitare di rovinarlo, bastano pochi graffi per rovinarle. L’unica soluzione è lasciare in ammollo con acqua calda e sale e succo di limone, poi dopo 3 ore strofinate con una spugna morbida. Se oltre all’incrostazione la padella puzza perchè avete cotto del pesce, ecco come rimediare Portate ad ebollizione acqua e aceto. Trasferite sul fondo della padella e lasciate così per 15 minuti e poi pulite con spugna e sciacquate sotto acqua corrente fredda.

In caso di alluminio? Il succo di limone fa al caso vostro, tagliate a fettine  o ricavate il succo e strofinate energicamente utilizzando le pagliette morbide. Se nonostante tutto le incrostazioni non vanno via allora non avete scelta che mettere acqua e sale e lasciare agire per 8-10 ore!

padelle
Foto:Freepik

Se avete della senape in casa miscelatela in parti uguali con il bicarbonato di sodio. Poi versate sul fondo della padella o pentola il mix di senape e bicarbonato, unite l’acqua e lasciate agire un pò. Strofinate delicatamente con una spugna e non ci saranno più incrostazioni.

Non è poi così difficili pulire le padelle incrostate!